rotate-mobile
Sicurezza

Come pulire le zanzariere: trucchi e consigli

Vediamo quali sono i migliori prodotti per una completa pulizia di questi dispositivi anti-zanzare

Con l'arrivo della stagione più calda, come ogni anno, torna a farsi massiccia la presenza indesiderata delle zanzare. Per tenerle al di fuori della nostra abitazione è necessario munire le fineste di zanzariere, le quali, tuttavia, devono essere sottoposte ad una pulizia periodica per mantenere curato l'aspetto della casa.

Come pulire le zanzariere con pochi ingredienti

Nella pulizia delle zanzariere bisogna prestare attenzione a non rovinare o bucare il dispositivo. Per evitare qualsiasi tipo di inconveniente è meglio non utilizzare detergenti troppo aggressivi, prediligendo al contrario prodotti completamente naturali.

Cucina, come eliminare i cattivi odori: trucchi e consigli

Sapone di Marsiglia: l'ideale per le zanzariera mobili

Le zanzariere più utilizzate e diffuse in assoluto sono quelle mobili. In caso di dispositivo con il velcro può a volte bastare anche un po' di acqua corrente, ma per eliminare ogni residuo si consiglia di utilizzare il sapone di Marsiglia. In caso di zanzariera pieghevole, acqua e sapone sono sufficienti per una prima pulizia: dopodiché bisogna risciacquare e usare un panno in microfibra. Se invece la zanzariera è più rigida, serve più spazio per pulirla e la vasca da bagno può essere la soluzione ottimale. In alternativa possiamo svolgere questa operazione in terrazzo o in giardino.

La grande versatilità dell'aceto

L'aceto offre un valido aiuto nelle pulizie domestiche, anche in materia di zanzariere. Per ottenere risultati brillanti e duraturi nel tempo, non bisogna far altro che mescolare acqua tiepida ed un bicchiere di aceto per poi strofinare tutto con una spugna umida. Nel caso in cui la sporcizia dovesse essere molto resistente, si può utilizzare una soluzione composta da due cucchiai di sapone di Marsiglia e un po' di detersivo per piatti, avendo sempre l'accortezza di pulire dall'alto verso il basso.

Le migliori zanzariere per proteggerci dagli insetti

Il vapore per lo sporco più resistente

In caso di zanzariere fisse e di sporcizia che resiste ai prodotti naturali, si può sfruttare la potenza del vapore. Grazie a un beccuccio nebulizzante si pulisce il dispositivo con il getto, che non deve essere troppo vicino alla zanzariera per non rischiare di rovinarla. Con un panno in microfibra, poi, si asciugherà facilmente tutto. Questa soluzione è particolarmente indicata per le zanzariere realizzate in metallo, mentre per quelle in plastica si dovrebbe fare una prova iniziale su una piccola zona per capire quanto siano resistenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come pulire le zanzariere: trucchi e consigli

PisaToday è in caricamento