rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Sicurezza

Pulizie di primavera, come organizzarle: la guida stanza per stanza

Ecco alcuni suggerimenti per svolgere al meglio il lavoro in ogni ambiente della casa

La primavera, malgrado un meteo ancora ballerino, sta entrando nel vivo e, come da tradizione, è questo il momento per fare le tradizionali pulizie in casa rinnovando l'aspetto del nostro appartamento. Vediamo come organizzare al meglio il lavoro.

Priorità, tempistiche e prodotti specifici

Prima di tutto occorre stilare un elenco delle cose da fare, stabilendo una lista delle priorità e procedendo una stanza alla volta, così da iniziare e finire un ambiente in una singola giornata. È poi necessario darsi delle tempistiche, così da sfruttare al meglio il tempo a disposizione. Ovviamente più il livello di sporco è intenso più ci vorrà tempo, mentre se siamo stati costanti con le pulizie nel corso dell'anno l'operazione sarà più breve.

Per avere un buon risultato bisogna inoltre utilizzare strumenti e prodotti che rispettino le diverse superfici. Nel caso di aspirapolvere e lavapavimenti, i vari accessori devono essere quindi adatti ai differenti materiali. Lo stesso vale per le spugne: quelle abrasive non devono essere utilizzate su superfici delicate. Sui mobili si consiglia di utilizzare i panni in microfibra.

Pulizie di primavera in cucina

Innanzitutto dobbiamo lavare le tende in lavatrice. Per i vetri bisogna invece utilizzare panni specifici o semplicemente vecchi giornali: l'importante è svolgere questa operazione quando non si ha il sole diretto, così da non lasciare antiestetici aloni. Infissi, profili e guarnizioni devono essere puliti con un panno umido e prodotti non aggressivi. Per rimuovere polvere e batteri dalle tapparelle possiamo invece utilizzare il vapore.

Lavatrice, come scegliere quella giusta: la guida completa

Una volta svuotati i pensili, possiamo pulire le superfici con un composto a base di acqua e aceto. Prima di rimettere all'interno il cibo e gli oggetti dobbiamo ricordare di asciugare per bene. A questo punto si può passare a pulire il frigorifero con acqua e aceto dopo averlo svuotato. Infine, dobbiamo dedicarci al forno con una miscela di acqua calda, bicarbonato, sapone di Marsiglia e olio essenziale di limone.

Pulizie di primavera in bagno

Anche qui, così come in cucina, per prima cosa dobbiamo smontare la tenda e lavare i vetri. Dobbiamo poi svuotare tutti i piani, lo specchio e i cassetti e pulire le superfici con acqua calda e qualche goccia di detersivo.

Per rendere il bagno davvero brillante non bisogna dimenticarsi delle piastrelle, del box doccia e del calorifero. Inoltre, per pulire anche i punti difficili, possiamo utilizzare uno spazzolino da denti vecchio e una soluzione composta da acqua e bicarbonato.

Pulizie di primavera in soggiorno

Come in ogni camera, anche in soggiorno i vetri e le tende hanno la priorità, successivamente dobbiamo dedicarci alla libreria. In questo caso dobbiamo svuotarla, fare una selezione di ciò che vogliamo tenere e pulire le superfici con un panno in microfibra. Quando abbiamo asciugato tutto, potremo rimettere i libri al suo interno.

Altro elemento importante è il divano: se questo è foderato dobbiamo semplicemente togliere il rivestimento e lavarlo in lavatrice, mentre con l'aspirapolvere eliminiamo la polvere dalla struttura. Se il divano non è sfoderabile, possiamo utilizzare la scopa a vapore o procedere con la pulizia a secco. È necessario spargere il bicarbonato sulla superficie, lasciarlo agire per un paio di ore e poi rimuoverlo con l'aspirapolvere.

Caloriferi, quadri e punti luce non devono essere dimenticati e, una volta pulito tutto, potremo passare ad aspirare e lavare il pavimento.

Pulizie di primavera in camera da letto

Tende e pulizia delle finestre hanno la priorità come è successo nelle altre stanze, successivamente dovremo procedere con gli armadi effettuando il cambio di stagione. Questa può essere una buona occasione per fare decluttering, liberandosi di ciò che non si utilizza più o che occupa spazio. Anche i materassi devono essere puliti da entrambi i lati. In questo caso utilizziamo un apparecchio specifico, oppure possiamo cospargere la superficie con il bicarbonato, lasciando agire per un paio di ore per poi passare l'aspirapolvere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizie di primavera, come organizzarle: la guida stanza per stanza

PisaToday è in caricamento