rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Utenze

Caro bollette, risparmiare sull'energia elettrica: i consigli utili

Alcuni suggerimenti per ridurre consumi e costi senza rinunciare ad utilizzare luce ed elettrodomestici

Nei primi tre mesi del 2022 la bolletta dell'elettricità aumenterà del 55% rispetto al trimestre precedente. Tali incrementi risultano ancora più significativi se confrontati con lo scorso anno, con il prezzo di riferimento per il cliente tipo che è passato da 20,06 centesimi di euro per kWh nel primo trimestre 2021 a 46,03 centesimi di euro per kWh nel primo trimestre 2022.

Per cercare di ridurre i costi, possiamo prendere alcuni accorgimenti: vediamo i consigli maggiormente utili.

Non lasciare i dispositivi in stand-by

Gli apparecchi consumano energia anche quando rimangono in stand-by, tanto che circa il 75% del consumo totale è dovuto ai carichi fantasma evitabili staccando le spine quando gli elettrodomestici non sono in funzione. 

Per scollegare tutti i dispositivi quali pc, televisori e monitor contemporaneamente possiamo raggrupparli in una presa multipla, così da poterli disattivare tutti nello stesso momento.

Frigorifero e congelatore

Il frigorifero, restando in funzione per 24 ore su 24, è l'elettrodomestico che consuma maggiormente. Per risparmiare, oltre a scegliere un modello appartenente alla classe energetica più conveniente, dobbiamo usarlo correttamente. Ad esempio lasciare lo sportello aperto o aprirlo e chiuderlo continuamente comporta un aumento della temperatura interna, con il motore che dovrà quindi consumare poi più energia. Stessa cosa accade se inseriamo al suo interno pietanze calde.

Il congelatore, invece, andrebbe scelto in base al numero delle persone presenti in casa e dovrebbe essere sempre pieno per consumare meno. Una volta congelati gli alimenti, il motore farà meno fatica, quindi ci sarà un dispendio di energia minore.

Lavatrice, asciugatrice e lavastoviglie

La lavatrice, per risparmiare sulla bolletta, andrebbe azionata la sera nella fascia oraria in cui la corrente costa meno. Andrebbe inoltre messa in funzione a pieno carico senza utilizzare il prelavaggio e con una temperatura che non superi i 40°.

L'asciugatrice, invece, possiamo evitare di usarla in estate quando il clima è mite. I panni, inoltre, devono essere ben centrifugati per eliminare l'acqua in eccesso in modo da ridurre i tempi di asciugatura.

Per quanto riguarda la lavastoviglie, andrebbe utilizzata solo quando è piena sciacquando i piatti prima di inserirli al suo interno: questo ci permetterà di evitare di impiegare il lavaggio intensivo. Per avere le stoviglie asciutte, infine, non è necessario impostare il programma specifico, ma è sufficiente aprire lo sportello e far asciugare il contenuto da solo.

Il forno

Utilizzare la cottura ventilata permette all'aria di circolare in modo uniforme all'interno del forno velocizzando la preparazione dei piatti. Meglio inoltre non usare il preriscaldamento. Per un risparmio maggiore, si può utilizzare il microonde, che consuma circa la metà rispetto al forno classico caratterizzandosi per tempi di cottura inferiori.

Come risparmiare con gli apparecchi per la pulizia

Per risparmiare sulla bolletta andrebbe acquistato un ferro da stiro appartenente alla classe A e superiori. Una volta terminato il suo utilizzo è inoltre consigliabile svuotare il serbatoio per evitare la formazione di calcare e preservare l'apparecchio. Per quanto riguarda invece l'aspirapolvere, andrebbe evitata la funzione turbo per le pulizie ordinarie, poiché richiede un dispendio di energia maggiore.

Luce naturale e lampadine a risparmio energetico

Per consumare meno energia, dobbiamo sfruttare al meglio la luce naturale, che provoca effetti benefici anche sull'umore. Per risparmiare in bolletta, inoltre, dobbiamo ricordarci di spegnere l'interruttore della luce ogni volta che usciamo da una stanza. Se siamo particolarmente distratti, possiamo installare degli interruttori a tempo, i quali spengono automaticamente la luce dopo alcuni minuti.

In giardino, invece, possiamo utilizzare luci che si azionano automaticamente grazie a sensori di movimento o quelle ad energia solare che si ricaricano durante la giornata.

Negli ultimi anni, poi, sul mercato sono apparse le lampadine a risparmio energetico come quelle a Led, che hanno una durata superiore e consumano circa il 90% di energia elettrica in meno rispetto a quelle ad incandescenza.

Utilizzare in modo corretto il condizionatore

In estate, per trovare sollievo dall'afa e dal caldo, molti di noi utilizzano il condizionatore. Questo, per avere un risparmio in bolletta, andrebbe utilizzato solo con porte e finestre chiuse e in modalità deumidificatore.

Installare un impianto fotovoltaico

Se ne abbiamo la possibilità un modo per aiutare l'ambiente e risparmiare sui costi dell'energia elettrica è quello di installare un impianto fotovoltaico: i pannelli catturano l'energia solare e la trasformano in energia elettrica. In questo modo produrremo il 90% dell'energia che consumiamo e avremo un basso impatto ambientale. Inoltre, se decidiamo di installare questo impianto, possiamo sfruttare le detrazioni fiscali e aumentare il valore dell'immobile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette, risparmiare sull'energia elettrica: i consigli utili

PisaToday è in caricamento