Cronaca

In 8 senza mascherina: altro esercizio chiuso in via Cattaneo

L'assessore Bonanno: "E' il secondo intervento nel giro di poche ore grazie all'impegno degli agenti della Municipale"

Immagine di archivio

Nuova azione della Polizia Municipale di Pisa, oggi 12 marzo, volta a garantire il rispetto delle disposizioni anti-Covid, dopo quello in cui è stato chiuso un negozio in via Cattaneo. Gli agenti hanno infatti controllato una serie di esercizi commerciali in zona Stazione, sanzionando per affollamento un altro negozio di nella medesima via precedente. 

"Un altro importante intervento condotto dai nostri agenti di Polizia Municipale - ha sottolineato ancora l’assessore alla sicurezza, Giovanna Bonanno - a distanza di poche ore dal precedente, che conferma, più che mai, in questo difficile momento caratterizzato dall’aumento dei contagi, la nostra attenzione nel tutelare la salute e sicurezza dei cittadini. Ed è per questo che episodi come quelli che hanno interessato queste due attività di via Cattaneo debbano essere perseguiti anche con sanzioni accessorie ulteriori, perché non possiamo tollerare gravi inosservanze al rispetto delle regole quando è in gioco la salute di noi tutti. Queste operazione da parte dei nostri agenti proseguiranno senza sosta, con servizi di controllo dislocati su tutto il territorio ed in particolare nelle zone più critiche della città. Voglio ancora una volta ringraziare la nostra Polizia Municipale e tutte le Forze dell’Ordine per il grande impegno, sacrificio e senso di responsabilità, profuso quotidianamente".

All’interno dell’attività erano presenti 8 persone, tutte senza mascherina ed a breve distanza le une dalle altre.  Alla vista dei vigili 6 di loro si sono precipitosamente allontanate mentre le altre due, oltre al titolare, sono state identificate e sanzionate perché non indossavano la protezione. Il titolare dell’attività è stato inoltre multato per aver consentito l’affollamento del proprio negozio, con una multa da 400 euro e la chiusura immediata per 5 giorni. Il titolare rischia la chiusura dell’attività fino a 30 giorni, mentre sono state avviate verifiche presso l’Ufficio provinciale del Lavoro per accertare la regolarità normativa e contributiva dei lavoratori rinvenuti nell’esercizio al momento del controllo.

Benchè la verifica sul rispetto delle regole anti Covid costituisca il principale obiettivo per la Polizia Municipale, non vengono meno gli altri servizi, soprattutto quelli finalizzati alla tutela della sicurezza urbana. In questo contesto, alcuni giorni fa, una pattuglia in borghese ha intercettato in flagranza un cittadino straniero che, sul Lungarno, aveva rubato il telefono cellulare ad una studentessa; l’apparecchio è stato restituito alla legittima proprietaria e l’autore del furto è stato denunciato all’Autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 8 senza mascherina: altro esercizio chiuso in via Cattaneo

PisaToday è in caricamento