Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

80° anniversario del Liceo Classico 'G. Carducci' di Volterra: tavola rotonda con il prof. Maurizio Bettini, Università di Siena

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Continuano le celebrazioni per gli 80 anni del Liceo Classico di Volterra: dopo l’incontro con il prof. Serianni - docente di Storia della Lingua Italiana all’università La Sapienza di Roma e accademico dell’Accademia della Crusca e dell’Accademia dei Lincei - una tavola rotonda sul tema “A che servono i Greci e i Romani? L’Italia e la cultura umanistica”, giovedì 26 Gennaio p.v., alle ore 15.00 nella sala del Consiglio Comunale in Palazzo dei Priori a Volterra. Parteciperà il prof. Maurizio Bettini, ordinario di Filologia Classica e Antropologia del Mondo Classico all’università di Siena. Fondatore, assieme ad altri studiosi, del Centro "Antropologia e Mondo antico", di cui è direttore, il prof. Bettini  cura la serie "Mythologica" presso Einaudi e presso l'editore Il Mulino è responsabile della collana "Antropologia del Mondo Antico"; collabora con la pagina culturale de "La Repubblica" ed è autore di numerose opere saggistiche, di  romanzi e racconti.

Sarà sicuramente un’altra occasione importante  per riflettere sul valore degli studi classici, sulla loro attualità soprattutto  in una società complessa come quella odierna; questa iniziativa potrà di nuovo mettere in luce l’ immenso valore della presenza  del Liceo Classico nella nostra città sia per la valorizzazione delle ricchezze artistico-archeologiche sia per la formazione di moltissimi giovani che da questa scuola hanno intrapreso strade diversissime tutte possibili grazie ad una salda formazione umanistico-scientifica di base.

Il Dirigente Scolastico, prof. Gabriele Marini, a nome dell’intero Istituto “Carducci”, invita la cittadinanza a partecipare all’evento per condividere la consapevolezza dell’inscindibile legame tra passato e presente, per ribadire l’essenza della classicità ovvero la sua capacità di essere sempre viva e attuale,  per  ribaltare la convinzione di chi pensa che “fare il classico” sia anacronistico, fuori dal tempo, e   affermare  l’idea della necessità di un corso di studi come questo per la formazione globale di un giovane cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

80° anniversario del Liceo Classico 'G. Carducci' di Volterra: tavola rotonda con il prof. Maurizio Bettini, Università di Siena

PisaToday è in caricamento