A Pisa il 21 novembre un workshop di formazione gratuita per professionisti sull'antiriciclaggio

L’incontro di formazione, organizzato da Alavie in collaborazione con l’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pisa, è gratuito e permette di maturare crediti formativi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il rinvio al 1° gennaio 2020 della scadenza entro cui le Regole Tecniche stabilite dal CNDCEC per l’applicazione del D.Lgs. 90/2017 - che recepisce la IV direttiva UE antiriciclaggio - concede ai professionisti più tempo per l’adeguamento ma restano comunque una serie di obblighi di controllo a cui i commercialisti devono attenersi per ottemperare alla normativa antiriciclaggio. Gli adempimenti richiesti richiedono un deciso cambio di prospettiva negli Studi che devono ora adottare il cosiddetto approccio basato sul rischio. Quali gli elementi chiave della IV Direttiva UE? Quali le modalità di applicazione dell’autovalutazione del rischio di studio? Alavie, la prima società di consulenza italiana strutturata per offrire la gestione completa della conformità normativa, nell’ambito delle proprie attività di formazione, organizza a Pisa il workshop “Antiriciclaggio: le regole tecniche e l’approccio basato sul rischio” in collaborazione con l’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pisa. Obiettivo dell’incontro è permettere ai professionisti di entrare nel merito del decreto legislativo 90/2017 e delle sue regole di applicazione attraverso una visione d’insieme del nuovo quadro normativo e delle ricadute sui professionisti, dei nuovi obblighi, fino alla illustrazione di alcuni casi pratici. Saranno approfonditi i vari aspetti delle regole tecniche, anche attraverso l’illustrazione di casi pratici: dall’autovalutazione del rischio di Studio alla matrice del rischio stesso e le azioni mitigatrici, dall’analisi della tipologia di rischio alle violazioni dell’uso del contante fino alle modalità di controllo da parte degli organi verificatori durante le ispezioni. Il workshop offrirà, inoltre, una panoramica sulla compliance di studio prendendo in considerazione le interconnessioni tra antiriciclaggio e privacy. L’appuntamento è quindi giovedì 21 novembre alle ore 14.30 a PISA, Via Scornigiana 1, presso il locale Gusto in Tempo. Per il suo carattere didattico, il workshop consente di maturare fino a 4 crediti per la formazione continua dei professionisti. La partecipazione è gratuita e a numero chiuso. Per effettuare l’iscrizione è necessario collegarsi al Portale della Formazione Professionale Continua Unificata www.fpcu.it. IL PROGRAMMA Saranno il Dott. Raffaele D’Arienzo, Componente GDL Antiriciclaggio Commissione Nazionale CNDCEC, e il Dott. Marco Santonastasi, Consulente Senior Antiriciclaggio di Alavie ad illustrare gli aspetti teorici e pratici della IV Direttiva UE e l’autovalutazione del rischio di studio, la matrice del rischio e le azioni mitigatrici, l’analisi del rischio cliente e del rischio prestazione, gli obblighi di conservazione del dato, le SOS e violazioni all’uso del contante, gli adempimenti per la privacy. Nella seconda parte del workshop, verrà condotta una specifica sessione volta ad esaminare gli aspetti relativi ai controlli negli Studi da parte degli organi verificatori.

Torna su
PisaToday è in caricamento