Cronaca Porta a Mare / Via Aldo Moro

Via Aldo Moro, abbattutto il vecchio rudere: era divenuto zona di spaccio

Il rudere era ciò che rimaneva di un'abitazione civile risalente a prima della seconda guerra mondiale e pesantemente danneggiata dai bombardamenti dell'agosto '43. Soddisfatti i residenti di Porta a Mare

Escavatore in azione in via Aldo Moro (foto Pisainformaflash)

Un escavatore, 2 autocarri e 6 operai al lavoro da ieri per un intervento fortemente voluto dal Comune e richiesto dai residenti della zona.
Porta a Mare, abbattuto il rudere di Via Aldo Moro che era divenuto luogo di traffici per spacciatori e tossicodipendenti.

Ieri pomeriggio il sopralluogo del sindaco Filippeschi: "Un intervento fondamentale per la sicurezza di questa parte del quartiere. Importante la collaborazione con Prefettura e Carabinieri che hanno risposto positivamente alle nostre sollecitazioni".

Il rudere di via Aldo Moro non c’è più. L’edificio diroccato e nascosto dalla boscaglia al confine fra la Saint Gobain e i binari della ferrovia, negli ultimi anni divenuto luogo di ricovero e di traffici da parte di spacciatori al dettaglio e tossicodipendenti creando non poca preoccupazione e richieste d’intervento nel quartiere di Porta a Mare, è stato abbattuto fra lunedì e martedì dagli uomini e dai mezzi dell’impresa edile Berti Romolo, la ditta incaricata dall’amministrazione comunale, sotto l’occhio attento della Polizia Municipale e lo sguardo soddisfatto di tanti residenti della zona.

"E’ un intervento richiesto dai residenti e fondamentale per la sicurezza di questa parte del quartiere dato che, nonostante i controlli continui dei vigili urbani e delle altre forze dell’ordine, il via vai continuo e i traffici all’interno e nei dintorni dl rudere non si sono mai arrestati - ha detto il sindaco Marco Filippeschi durante il sopralluogo - molto importante, per poter dare il 'via libera' ai lavori, è stata anche la collaborazione della Prefettura e quella del comando dei Carabinieri, che hanno risposto positivamente alle nostre sollecitazioni, e anche il dialogo e il pungolo costante dei cittadini di questa zona. Adesso, con l’abbattimento dello scheletro del vecchio immobile e la pulizia dell’area, siamo convinti che il problema sia risolto in modo definitivo".

I lavori, iniziati lunedì mattina, sono proseguiti per tutta la giornata di ieri ed hanno visto in azione un escavatore, e due autocarri oltre a tre operai impegnati nella pulizia della boscaglia per una spesa di poco meno di dieci mila euro. Il rudere è ciò che rimane di un’abitazione civile che risale a prima della seconda guerra mondiale e pesantemente danneggiata dai bombardamenti dell’agosto ’43.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Aldo Moro, abbattutto il vecchio rudere: era divenuto zona di spaccio

PisaToday è in caricamento