Cronaca

Tangenti per abusi edilizi a Cascina, il sindaco: "Rimuoveremo gli indagati"

Il primo cittadino cascinese torna sulla vicenda che ha portato all'arresto di un geometra. "Da quando sono stato eletto mi sono impegnato a fare di Cascina una città trasparente e del municipio la casa della legalità" ha detto Antonelli

"Non voglio ombre sull'operato degli uffici comunali. In attesa dei chiarimenti sulla vicenda da parte della magistratura, ho dato disposizioni affinché ogni dipendente implicato nelle indagini venga immediatamente rimosso da mansioni di verifiche e controllo. Al tempo stesso ho richiesto l’apertura dei dovuti procedimenti disciplinari. Lo dobbiamo prima di tutto ai cittadini, che hanno diritto ad avere interlocutori nella parte pubblica che siano al di sopra di ogni sospetto". Lo afferma Alessio Antonelli, sindaco di Cascina, dopo la notizia dell'arresto di un geometra accusato di essere l'intermediario di un giro di tangenti per coprire abusi edilizi nel territorio cascinese.

"Dal giorno dell’insediamento questa amministrazione ha lavorato assiduamente per rendere Cascina una città di vetro - aggiunge Antonelli - una città dove cittadini onesti, forze dell'ordine e magistratura trovino nelle istituzioni la capacità e la volontà di contrastare questi fenomeni. Sia chiaro: qui, chi delinque, non troverà alcuna copertura".

"Stamani ho voluto verificare di persona lo stato delle cose, recandomi in via Vicinale dei Molini, dove ho incontrato il cittadino che ha denunciato la richiesta dei soldi. L'ho ringraziato, certamente. Ma ho anche riaffermato che l'Amministrazione continuerà a perseguire gli abusi edilizi con la stessa determinazione che abbiamo messo fino ad oggi - conclude il sindaco - sin da quando sono stato eletto sindaco mi sono impegnato a fare di Cascina una città trasparente e del municipio la casa della legalità. Oggi ho avuto la conferma di essere sulla buona strada".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti per abusi edilizi a Cascina, il sindaco: "Rimuoveremo gli indagati"

PisaToday è in caricamento