Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Moruzzi

Cnr: accessi controllati allo stabilimento ospedaliero

Chiuso l'asilo aziendale Eureka, divieto di accesso al personale con sintomi influenzali

Cambiano le modalità di accesso al Cnr di Pisa in concomitanza con l'emergenza Coronavirus. "Alla luce delle recenti disposizioni regionali emanate 'al fine di salvaguardare la funzionalità e l’esercizio degli ospedali pubblici della Regione Toscana, permettendo la cura dei pazienti complessi e gravi e la gestione delle emergenze, garantendo alla collettività la sicurezza dell’accesso alle strutture ospedaliere e salvaguardando i professionisti del SST', si rende necessario garantire un monitoraggio degli ingressi, a vario titolo, presso l’Edificio C di quest’Area della Ricerca, sede dello Stabilimento ospedaliero della Fondazione Gabriele Monasterio - si legge in una nota - a tal fine, da oggi 5 marzo 2020, si è congiuntamente concordato di porre in essere le seguenti misure:

- il personale della Fondazione o dell’Area non potrà accedere all’edificio C nel caso in cui  presenti sintomi simil influenzali quali: rinite, tosse, rialzo febrile, difficoltà respiratoria, ecc.  A tal fine, il personale è tenuto ad effettuare un’autovalutazione.

- ai visitatori ed ai pazienti, in prossimità dell’ingresso principale dell’Edificio C, verrà consegnata l’informativa in cui si richiama l’attenzione sulla presenza di sintomi simil influenzali;

- sarà previsto un unico accesso all’Edificio C che prevede due flussi separati, individuati da apposita cartellonistica".

"Già dal 25 febbraio - proseguono dal Cnr - erano state prese le dovute precauzioni di contenimento e di prevenzione contro il Covid-19 come ad esempio la chiusura della biblioteca scientifica dell’Area della ricerca, la chiusura dell’asilo aziendale Eureka e la sospensione di tutte le attività collegiali o collettive con un gran numero di persone quali congressi, meeting, convegni, master che si svolgano in auditorium o nelle sale riunioni. Sempre al fine del contenimento e gestione dell’emergenza, si era raccomandato agli utenti della mensa di disporsi in fila ad una distanza non inferiore ad un metro l’uno dall’altro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cnr: accessi controllati allo stabilimento ospedaliero

PisaToday è in caricamento