Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Ztl aperta a mezzi ibridi e elettrici, Biondi e Picchi (PD): "Impossibile: centro già congestionato dal traffico"

I due consiglieri puntano il dito contro l'intenzione della Giunta di consentire l'accesso a un numero maggiore di veicoli

I consiglieri comunali Marco Biondi e Olivia Picchi, in quota PD, intervengono sul tema dell'accesso alla Ztl da parte dei mezzi elettrici e ibridi. Un tema, come sottolineato dai due consiglieri, che la Giunta di Palazzo Gambacorti "in modo ciclico prova a riproporre". L'obiettivo perseguito dall'amministrazione guidata dal sindaco Michele Conti, secondo Picchi e Biondi, è l'incremento dell'accesso "a scapito dei residenti che pagano la concessione comunale. Viene dato mandato, infatti, agli uffici, con un atto d’indirizzo, di studiare la possibilità di rendere la Ztl libera per chi ha auto elettriche o ibride anche dei non residenti. Se si vuole promuovere auto elettriche o ibride va valutata la sosta agevolata per queste tipologie di vetture oppure incentivi comunali per chi acquista queste auto, anche se l’obiettivo futuro di una città come Pisa deve essere quello della promozione della mobilità ciclabile, pedonale e del trasporto pubblico, disincentivando l’utilizzo dell’auto privata".

I due consiglieri comunali del PD evidenziano le criticità di un'apertura maggiore degli accessi nella Ztl del centro cittadino: "Pensare di aprire la Ztl ai non residenti vuol dire con conoscere le dinamiche del centro storico e della sosta nella Ztl, inoltre l’emergenza sanitaria covid-19 ha reso ancora più evidente la necessità di maggiori spazi pubblici, liberi da auto, dove poter stare all’aperto e socializzare. Spesso la Ztl è invasa da mezzi di ogni tipo ed è praticamente impossibile per coloro che vi risiedono e pagano la concessione comunale trovare un parcheggio. Diminuire il numero di auto vuol dire anche migliorare la qualità visiva degli spazi e della nostra città".

Biondi e Picchi riportano anche i dati relativi ai posti auto disponibili nella Zona a traffico limitato, ai permessi rilasciati ai residenti e alle autorizzazioni per tutte le attività, comunicati dall'assessore Massimo Dringoli nel 2018:
- numero totale di posti auto regolari in Ztl è di circa 2.000;
- numero di permessi rilasciati a residenti è 5.177;
- numero di autorizzazioni rilasciate per tutte le attività è 14.437.

A corredo di questi dati c'è anche la tabella aggiornata al dicembre 2020 di Pisamo

riepilogo stalli ztl pisamo dicembre 2020

"Dalla risposta all’interrogazione - affermano Marco Biondi e Olivia Picchi - è evidente come già allo stato attuale non è possibile aumentare gli accessi nella Ztl senza andare a danneggiare i residenti. Allo stato attuale il numero di autorizzazioni rilasciate per i residenti e per tutte le attività è enorme rispetto al numero di posti auto disponibili. Più volte da parte di tutte le forze politiche si è parlato del recupero del centro storico e dell’incentivare i cittadini a tornare ad abitare in centro storico ma le proposte di questa amministrazione vanno in senso opposto".

I consiglieri PD da ultimo affrontano il tema della riqualificazione dell'ex distretto militare situato nel quartiere di San Martino, per il quale "l'intento dell'amministrazione è di realizzare una moltitudine di appartamenti con un numero notevole di parcheggi pertinenziali che non permette la possibilità di prevedere parcheggi per il quartiere, perdendo l’occasione di liberare alcune piazze dalla sosta, come quella adiacente alla chiesa di San Martino". "La politica dovrebbe impegnarsi per liberare determinati spazi e piazze dalle auto - concludono Biondi e Picchi - ricreando la loro vocazione sociale e di spazio pubblico, non incentivare la permeabilità del centro storico ai mezzi privati dei non residenti. In ultimo non capiamo come mai le telecamere di controllo in uscita dalla Ztl sono state installate a Tramonta ma a mezzogiorno non ancora, ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl aperta a mezzi ibridi e elettrici, Biondi e Picchi (PD): "Impossibile: centro già congestionato dal traffico"

PisaToday è in caricamento