rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Barbaricina / Viale delle Cascine

Come affrontare la crisi immobiliare pisana: 'affitto concordato' per 28 appartamenti

Nei prossimi giorni ci sarà l'accordo per 28 appartamenti da destinare ad agenzia casa, mai venduti per la crisi economica e che ora potranno essere messi a disposizione ad affitto concordato, cioè ad un canone del 25% in meno rispetto al libero mercato

Pisa prova a superare la crisi immobiliare con un patto tra Comune e privati,  che iguarda gli affitti di case appena realizzate ma che le imprese non sono riuscite a vendere. Il primo accordo è stato siglato infatti tra l'Agenzia casa del Comune di Pisa e la società Condotte per 28 appartamenti fra Via aurelia e via della Cascine che ora, attraverso un bando ad hoc saranno messi sul mercato degli affitti concordati. Una scommessa, quella dell’Agenzia casa, che sta dando i primi importanti frutti.

"Sicuramente la crisi impedisce a molti di vendere le case - ha commenta l'assessore Ylenia Zambito - per questo la soluzione, aspettando tempi migliori, può essere un accordo con i Comuni per l'affitto. E’ un delle risposte da dare a chi, pur avendo un reddito, non può pagare gli affitti che propone il libero mercato, ma nemmeno può fare domanda per un alloggio popolare. Ecco allora gli affitti concordati. Lo scopo dell’Agenzia casa è quello di prendere in locazione o comodato, offrendo ai privati le previste agevolazioni comunali e agli affittuari un affitto possibile".

"Diamo alla firma del contratto con Condotte - ha detto il sindaco Marco Filippeschi - un grande valore a dimostrazione del buon lavoro fatto dall’assessorato con Apes; in questo caso particolare c’è anche la passione e un'intuizione che  permetterà a 28 famiglie di poter avere una casa e ai proprietari di poter affrontare la crisi. Ma questa firma, e le altre che mi auguro arrivino, dimostrano anche che il nostro Comune è affidabile e si merita la fiducia dei cittadini e degli imprenditori".

"Crediamo che questo progetto – hanno aggiunto sindaco e assessore - possa essere preso come modello nazionale, la dove  è impensabile che i cittadini riescano ad acquistare tutto l'invenduto,e così l'impegno a mettere a disposizione gli appartamenti disponibili alle famiglie diviene una necessità ineludibile". La gestione degli appartamenti sarà unitaria e per la loro tipologia sono adatti per anziani o famiglie monoparentali. La gestione del condominio sarà unitaria e sarà effettuata da Apes.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come affrontare la crisi immobiliare pisana: 'affitto concordato' per 28 appartamenti

PisaToday è in caricamento