Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Lotta al degrado: le guardie ecozoofile in campo contro gli incivili

Spiegheranno le più comuni norme per rispettare l'ambiente ma saranno autorizzate anche a sanzionare i comportamenti scorretti che sporcano la città

E' stato siglato questa mattina, giovedì 13 ottobre 2016, un accordo tra Anpana, l’Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente, e l’amministrazione comunale, per cercare di garantire una Pisa più pulita anche attraverso la lotta all'abbandono selvaggio della spazzatura. Ben 26 guardie ecozoofile infatti scenderanno in campo per contrastare il degrado e le abitudini scorrette di alcuni, come lasciare i sacchi della spazzatura fuori dai cassonetti, gettare cicche, sigarette e scontrini per terra e non nei cestini, non pulire le deiezioni dei propri cani.

Il primo obiettivo sarà quello di fare informazione e spiegare quali sono le maniere corrette di comportarsi per rispettare la città e la comunità. Ma i volontari, grazie all’accordo, potranno anche intervenire elevando sanzioni a chi non rispetta la norme ambientali. "Le nostre guardie seguono dei corsi di formazione specifici - spiega il presidente di Anpana Pisa Michele Mennucci - e segnalo che la maggior parte sono donne. A loro si aggiungono altri soci per un totale di 60 persone che faranno insieme alle guardie delle campagne di educazione ambientale". "Un accordo importante per una Pisa più vivibile e civile - commenta l’assessore all’Ambiente Salvatore Sanzo - che arriva nei giorni in cui stiamo estendendo ulteriormente il servizio del porta a porta. Entro il primo mese del 2017 il porta a porta sarà in tutti i quartieri fuori le mura dove è previsto, mentre nel centro storico saranno attivi i cassonetti interrati i cui lavori stanno finendo in questi giorni.  Con l’obiettivo di aumentare la differenziata".

 L’Anpana lavorerà a stretto contatto con l’Ufficio Ambiente e la Polizia Municipale che con il nucleo ambientale continua i controlli sul territorio: solo nella giornata di ieri, mercoledì 12 ottobre, sono state comminate dai vigili urbanI altre 10 multe da 500 euro l’una a cittadini responsabili dell’abbandono dei rifiuti.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’accordo erano presenti anche Marco Redini, responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune di Pisa, la dirigente operativa dell’Anpana Claudia Caprilli, e sempre per l’Anpana Silvia Ghelardoni e Anna Chiara Michelassi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al degrado: le guardie ecozoofile in campo contro gli incivili

PisaToday è in caricamento