Remaggi, c'è l'accordo: 7 assunti in vista del concorso e ricollocazioni

Revocato lo stato di agitazione per i 19 posti di lavoro a rischio per l'internalizzazione del servizio

Si è risolto con la firma di un accordo il tavolo di concertazione previsto in Prefettura lo scorso 6 febbraio, fra Fp Cgil ed il CdA della Rsa Remaggi di Cascina. La decisa internalizzazione del servizio da parte della direzione della Apsp rischiava di lasciare senza lavoro 19 dipendenti, da anni occupati presso la struttura. L'esito del confronto è stato positivo, con la vertenza che si è al momento conclusa. 

"La discussione tra le parti, con la mediazione del Capo di Gabinetto - spiega il sindacato - ha portato alla sottoscrizione di un verbale, nel quale il sindacato sospende la procedura di raffreddamento e lo stato di agitazione del personale della cooperativa Elleuno, in attesa che il CdA del Remaggi esaminasse entro la data di ieri 7 febbraio la possibilità di copertura finanziaria per poter procedere all'assunzione tramite somministrazione di lavoro a tempo determinato il personale della Elleuno, altrimenti destinato a restare disoccupato, nel periodo necessario alla conclusione del concorso pubblico che sarà bandito".

La proposta del CdA è stata quella di assumere con somministrazione 7 unità di personale. La Fp Cgil: "Dopo aver consultato i lavoratori, è stato valutato di accogliere la proposta di assumere 7 unità in somministrazione, revocando quindi lo stato di agitazione". Il sì è arrivato al termine di alcune considerazioni del sindacato, come il fatto che "alcuni lavoratori saranno ricollocati dalla cooperativa su propri servizi; che tra i 19 lavoratori alcuni sono in graduatoria di concorsi pubblici in attesa di essere assunti; che la Cooperativa e il sindacato hanno stipulato un accordo di ulteriore salvaguardia finalizzato al ripescaggio del personale non ricollocato, da poter occupare nei prossimi due anni sui servizi della Cooperativa nelle province di Pisa e Livorno". Infine "alcuni lavoratori avranno accesso agli ammortizzatori sociali, in attesa di essere ricollocati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenta Fp Cgil: "Pur nella consapevolezza di avere avuto una risposta diversamente articolata per la totalità dei lavoratori, abbiamo comunque registrato ed apprezzato un'apertura importante dell'Apsp. Nel valutare positivamente le internalizzazioni, ribadiamo comunque l'assoluta necessità che queste, in futuro, debbano essere necessariamente governate e supportate da una pianificazione preventiva che eviti ogni possibile disagio".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento