Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Sangue, 2400 donatori stranieri nell'Avis Toscana: un aumento del 43% rispetto al 2006

A margine dell'assemblea dei soci di Avis Toscana è stato sottoscritto un accordo fra la stessa associazione e l'Associazione dei donatori volontari di sangue del Senegal. Su 162 sedi comunali di Avis in Toscana, ci sono stranieri donatori nel 78%

Accordo fra Avis Toscana e Associazione dei donatori volontari di sangue del Senegal. L'accordo è stato firmato a Casciana Terme dall'Avis Toscana per aprire nuove collaborazioni anche alla luce della nutrita presenza di persone originarie del Senegal nella regione. La ratifica del documento è stata uno dei momenti più importanti dell'assemblea dei soci di Avis Toscana. Assemblea nel corso della quale è stato comunicato che, in totale, il numero degli stranieri donatori di sangue è di 2409 unità, per un aumento del 43% dal 2006, quando in Toscana erano appena 669.

"Questi numeri dimostrano l'importanza dell'accordo sottoscritto con i donatori di sangue senegalesi - ha affermato il presidente di Avis Toscana, Luciano Franchi - che coinvolge anche i nostri medici, nell'ottica di una migliore comprensione delle malattie e delle caratteristiche mediche del popolo senegalese e la miglior comprensione delle necessità dei cittadini di quel Paese africano".


Su 162 sedi comunali di Avis in Toscana, ci sono stranieri donatori nel 78%. Le Avis di Prato (254), Livorno (162), Pisa (129), Grosseto (129) e Arezzo (124) sono le sedi con il maggior numero di stranieri donatori. Complessivamente il 43% dei donatori stranieri proviene dall'Europa Balcanica, il 17% dall'Europa e il 19% da Africa del Nord e Medio Oriente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue, 2400 donatori stranieri nell'Avis Toscana: un aumento del 43% rispetto al 2006

PisaToday è in caricamento