Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Lotta agli sprechi alimentari: accordo Coldiretti-Caritas in aiuto a 200 famiglie

Agricoltori ed ente assistenziale firmeranno sabato un 'patto anti-spreco' per destinare l'invenduto in eccedenza del mercato alla Caritas, aiutando così le famiglie povere che si rivolgono alla Cittadella della Solidarietà

"Lo spreco alimentare è un peccato sociale". E' con questa convinzione che gli agricoltori di Coldiretti e la Caritas di Pisa firmeranno sabato un 'patto anti-spreco' per aiutare 200 famiglie bisognose. Le due organizzazioni lavoreranno fianco a fianco per ridurre, recuperare ed assicurare che il cibo in eccedenza e non più commercializzabile ma ancora buono delle imprese di Campagna Amica sia destinato al circuito di ridistribuzione della Cittadella della Solidarietà della Caritas.

In Francia lo spreco alimentare è pronto per diventare un reato dopo l’approvazione di una legge ad hoc. In Italia ancora no, ma per Coldiretti e Caritas sprecare cibo è appunto un "peccato sociale". A sancire questa nuova collaborazione tra mondo agricolo ed assistenziale saranno l'Arcivescovo della Caritas Diocesana, Giovanni Paolo Benotto, e il Presidente di Coldiretti, Fabrizio Filippi. L'appuntamento per la firma dell'accordo è domani 6 giugno al Consorzio Agrario di Via Aurelia Nord 4.

Il cibo salvato servirà per sostenere l’alimentazione delle oltre 200 famiglie che hanno trovato nella Cittadella della Solidarietà e nei loro volontari un importante e vitale aiuto, non solo alimentare. Il patto esalta la volontà di Coldiretti e Caritas di amplificare la cultura del dono e della condivisione come elemento di crescita diffusa del benessere e della comunità.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta agli sprechi alimentari: accordo Coldiretti-Caritas in aiuto a 200 famiglie

PisaToday è in caricamento