rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Accordo Tinaba-Co.Ta.Pi: il taxi si paga con lo smartphone

I 63 veicoli della cooperativa pisana saranno dotati di QR Code che permetterà il pagamento immediato con il cellulare usando la app di condivisione di denaro

Il taxi si paga con lo smartphone. L'applicazione Tinaba, utile a trasferire, condividere e aggregare il denaro senza costi di commissione, sta attivando il sistema di pagamento sugli oltre 8mila taxi delle Cooperative che aderiscono a U.R.I. - Unione dei Radiotaxi d'Italia, la più grande unione di taxi del Paese, di cui fa parte anche la Cooperativa Taxisti Pisani Co.Ta.Pi.

Il servizio dal 10 luglio è disponibile sulle 63 vetture aderenti alla Co.Ta.Pi di Pisa (050-541600). A bordo di tutti i taxi interessati sarà presente una targhetta con QR Code per effettuare il pagamento della corsa con un semplice e veloce gesto sul proprio smartphone. Basterà infatti inquadrare il simbolo-codice con la telecamera del telefono usando l'app ed inserire la cifra dovuta al tassista: il pagamento sarà eseguito all'istante e l'autista riceverà in tempo reale la conferma dell'avvenuto pagamento, senza costi per entrambi.

Sono poi presenti servizi aggiuntivi sull'app, come la funzione 'conto condiviso', che permette di dividere la spesa del viaggio, oppure di pagare 'a distanza', ad esempio tra genitori e figli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Tinaba-Co.Ta.Pi: il taxi si paga con lo smartphone

PisaToday è in caricamento