Coronavirus: dal 1° novembre operatori Acot reperibili anche la domenica

Supporto per i pazienti in dimissione dall'ospedale anche nel giorno festivo dalle 8 alle 14

Nuove misure di supporto per i pazienti Covid dimessi dall’ospedale. Da domani, domenica primo novembre, tre operatori dell’Acot, l’Agenzia per la Continuità Ospedale Territorio, saranno reperibili anche la domenica dalle 8 alle 14. Gli operatori reperibili (un assistente sociale, un infermiere e un medico) potranno essere contattati tramite un numero dedicato a servizio dell’Ospedale, ma anche i medici delle USCA (Unità speciali di continuità assistenziali) e del dipartimento di prevenzione dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest.
L’Acot ha il fine di favorire la continuità assistenziale del paziente nel percorso di dimissione tra ospedale e territorio e consentire un percorso mirato rispetto ai bisogni della persone.

“Attraverso questa reperibilità il servizio sociale dà una importante prova della sua presenza - ha commentato la presidente della Società della Salute della zona pisana Gianna Gambaccini - andando incontro ai cittadini con problematiche socio-sanitarie causate da questa drammatica pandemia e che spesso necessitano di una presa in carico anche nel fine settimana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento