rotate-mobile
Cronaca

Aeroporto e appalti: trattativa in Prefettura, stato di agitazione sospeso

Annunciata un'assemblea dei lavoratori, le società gestrici chiamate al tavolo insieme ai sindacati degli appalti

"L'incontro in Prefettura del primo febbraio si è concluso con 15 giorni di sospensione dello stato di agitazione, al termine dei quali, se Toscana Aeroporti, Consulta e Toscana Aeroporti Handling non convocheranno i sindacati degli appalti, andremo direttamente allo sciopero". I sindacati Cgil e Cub appalto Galilei aggiornato sullo stato della trattativa, circa le manovre strutturali da tempo intraprese dalla società gestrice degli scali di Pisa e Firenze. "La Prefettura - si legge nella nota - ha preso atto del fatto che le società stanno dialogando solo con i sindacati delle aziende ma non con quelli degli appalti che conoscono la situazione di una forza lavoro che a nostro avviso dovrà transitare in toto alle aziende nel caso di una reinternalizzazione dei servizi. Nel frattempo Cft ha inviato alle Organizzazioni sindacali e alla Prefettura una comunicazione preventiva di trasferimento di azienda dopo la comunicazione di Toscana Aeroporti di volere sospendere l'appalto per procedere con la reinternalizzazione dei servizi dal 1 aprile". 

"Per quanto ci riguarda - dicono Cgil e Cub - la mobilitazione va avanti con un solo obiettivo: salvaguardare tutti i posti di lavoro, 103 a Pisa e 57 a Firenze, e non riassorbire solo parte dei lavoratori da impiegare nei servizi specifici dell'handling. Per queste ragioni organizziamo un'assemblea retribuita dalle 10 alle 11 di venerdì 3 febbraio davanti alle Partenze del Galilei e una conferenza stampa, alle ore 11, per rilanciare le nostre istanze informando l'opinione pubblica della situazione in essere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto e appalti: trattativa in Prefettura, stato di agitazione sospeso

PisaToday è in caricamento