Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Quarantola

Agenzia Casa: consegnati quindici nuovi appartamenti per le famiglie in difficoltà

Lo stabile, costruito da un privato in via Quarantola, è stato messo a disposizione con contratti d'affitto a canone concordato. Durante la consegna una decina di persone del Comitato di Sant'Ermete ha protestato contro Apes e Comune

L'edificio di via Quarantola in cui si trovano i nuovi alloggi. Sotto la protesta del Comitato di Sant'Ermete

L'Agenzia Casa ha individuato 15 appartamenti, in uno stabile di nuova costruzione in via Quarantola, che sono stati messi a disposizione di altrettante famiglie in difficoltà abitativa. Oggi, martedì 7 giugno, i nuovi alloggi saranno consegnati ai 15 nuclei familiari assegnatari. "Si tratta di bilocali e trilocali - spiega l'assessore alla Casa Ylenia Zambito - che sono stati assegnati in sublocazione, così come previsto dal regolamento dell'Agenzia Casa. Gli appartamenti si trovano all'interno di uno stabile costruito da un privato il quale, attraverso l'Agenzia Casa, ha deciso di mettere a disposizione gli alloggi con un contratto d'affitto a canone concordato, e quindi con un prezzo mensile inferiore di circa il 25% rispetto a quelli che sono gli standard del mercato libero: a seconda della grandezza dell'appartamento il canone mensile sarà quindi compreso tra i 450 e i 590 euro".

"Lo stabile - continua l'assessore - doveva in realtà essere acquistato dal Comune con dei fondi regionali. Purtroppo questi finanziamenti non sono però arrivati. Ad ogni modo abbiamo un accordo con il proprietario in base al quale, se questi soldi dovessero un giorno arrivare, il Comune ha il diritto di prelazione sullo stabile".

Dei 15 appartamenti 10 sono stati assegnati a famiglie che si trovano in emergenza abitativa, gli altri 5 sono invece stati assegnati in base alle graduatorie comunali. "La commissione della Sds - prosegue l'assessore Zambito - ha individuato 10 famiglie che si trovavano già sotto sfratto o che sarebbero state sfrattate nelle prossime settimane per morosità incolpevole. A questi nuclei il Comune riconoscerà anche un contributo del 50% del canone, oltre ad una ulteriore eventuale integrazione dei servizi sociali".

I nuovi alloggi consentiranno alla famiglie di risparmiare anche dal punto di vista energetico. "Si tratta di un edificio - spiega Giorgio Federici, direttore di Apes - ad alta efficienza energetica e costituito da appartamenti con garage interrati, terrazzi e pertinenze. Tutti gli alloggi sono inoltre classificati A3 e questo permetterà alle famiglie di spendere non più di 450 euro l'anno di consumi".

LA PROTESTA DEL COMITATO DI SANT'ERMETE. Durante la consegna degli alloggi una decina di persone del Comitato di Sant'Ermete ha manifestato contro l'amministrazione comunale e i vertici di Apes. "L'ennesima passerella - dicono i manifestanti - fatta dall'assessore Zambito, Bani e Federici. Le nuove case sono state individuate venendo incontro alle richieste dei privati. Nel mentre spariscono però le risorse pubbliche, con la Regione che ha azzerato i fondi per le case popolari". I manifestanti si sono poi detti ancora una volta contrari "all'accensione di un mutuo, da parte della Regione, da 140 milioni di euro. Le spese degli interessi - continua il Comitato di Sant'Ermete - ricadranno infatti sui cittadini. Queste scelte politiche sono il chiaro segnale della volontà di smantellare tutto il sistema pubblico dell'edilizia popolare, mettendolo in mano alle banche e agli speculatori. Per questo - concludono i manifestanti - oggi saremo a Firenze per chiedere spiegazioni in merito all'assessore regionale Ceccarelli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenzia Casa: consegnati quindici nuovi appartamenti per le famiglie in difficoltà

PisaToday è in caricamento