Cronaca

Agevolazioni fiscali per gli utilizzatori del trasporto pubblico

Possibile ottenere fino a 250 euro di detrazione per gli abbonamenti, da inserire nella propria denuncia dei redditi 2018

Il presidente Andrea Zavanella con la tessera dei bus, a sinistra l'assessore Forte

Dal 1° gennaio 2018 i costi sostenuti nel corso dell’anno 2018 per l’acquisto degli abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale potranno essere portati in detrazione fino ad un massimo di 250 euro.

La detrazione è pari al 19% delle spese sostenute e spetta anche se le stesse sono sostenute per i familiari a carico. Per usufruire della detrazione è importante conservare il proprio abbonamento ed allegarlo alla documentazione relativa alla propria denuncia dei redditi 2018 da presentare nel corso del 2019. E’ sufficiente conservare i tagliandi cartacei o, nel caso di bigliettazione elettronica, le ricevute di avvenuta ricarica della Carta Mobile rilasciate da emettitrici, rivendite autorizzate, portale web e agli sportelli di biglietteria Sesta Porta.

A fini fiscali i tagliandi/ricevute, ove non contenenti il nominativo del titolare, ma solo il numero della tessera di riconoscimento, dovranno essere accompagnati dalla copia della tessera stessa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agevolazioni fiscali per gli utilizzatori del trasporto pubblico

PisaToday è in caricamento