Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Lavori pubblici: aggiornato il piano delle opere pubbliche 2021-2023

Previsti interventi su edifici scolastici, marciapiedi, asfalti e piste ciclabili oltre al recupero della Stazione Marconi

Il miglioramento sismico della scuola primaria Genovesi, interventi di forestazione urbana nei giardini delle scuole comunali, la realizzazione di un collegamento ciclabile, raccordato alla rete già esistente, tra la stazione di Pisa centrale e il polo universitario di Farmacia-Chimica-Ingegneria, il restauro e recupero della Stazione Marconi di Coltano. Sono i nuovi interventi inseriti tra le integrazioni al programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023 approvato il 9 settembre dal Consiglio Comunale. A questi si aggiungono alcune variazioni di spesa su altri interventi già inseriti nel piano.

"Si tratta di un’importante variazione - dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa - approvata senza voti contrari e senza nemmeno un intervento da parte dei consiglieri di opposizione, ulteriore prova della bontà del lavoro svolto. Abbiamo adeguato il piano triennale delle opere pubbliche per ricalibrare le priorità e le cifre di alcuni interventi in base alle novità recentemente emerse. In particolare la Legge di Bilancio 2019 prevedeva di assegnare ai Comuni, per l’annualità 2022, 450 milioni di euro complessivi di contributi per investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Il Comune di Pisa può chiedere un contributo massimo di 5 milioni di euro ma la richiesta deve essere inoltrata al Ministero dell’Interno entro il prossimo 15 settembre. Per poter partecipare al bando e richiedere il massimo del contributo concedibile è stato quindi necessario inserire nell’annualità 2022 alcuni interventi già previsti inizialmente per altri esercizi programmando, sempre per il 2022, anche un nuovo intervento per il miglioramento sismico della scuola Genovesi. Mi preme sottolineare come con questa variazione si vadano a prevedere molti interventi attesi da tempo su edifici scolastici, marciapiedi, asfalti, forestazione urbana nelle scuole e piste ciclabili, oltre al recupero della Stazione Marconi per farne un centro espositivo ed un incubatore di imprese".

Il nuovo programma dei lavori pubblici 2021-2023 approvato dal Consiglio Comunale nella seduta di giovedì scorso prevede un investimento complessivo, nell’arco del triennio, di oltre 133 milioni di euro così suddivisi: 75 milioni di euro per il 2021; oltre 48 milioni di euro per il 2022 e circa 10 milioni di euro per il 2023. Di seguito, nel dettaglio, le integrazioni, le modifiche e i nuovi interventi previsti dalla delibera approvata.

Integrazioni e modifiche

S. Ermete realizzazione parcheggi interrati. Su richiesta della stazione appaltante APES viene modificato l’oggetto dell’intervento che da quello attuale 'S. Ermete realizzazione parcheggi interrati' viene modificato in 'S. Ermete realizzazione di parcheggio fast park'. Resta invariato l’importo, pari a 1.100.400 euro con finanziamento a carico della Regione. L’intervento è previsto nell’annualità corrente.

Messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico. L’intervento, previsto nell’annualità 2022 dell’importo di 2.000.000 euro, viene diminuito di 400mila euro e pertanto portato al valore di 1.600.000 euro; l’intervento sarà destinato alla messa in sicurezza di vari quartieri cittadini. Per il finanziamento dell’intervento verrà formulata istanza al Ministero dell’Interno.

Pisamo - Realizzazione marciapiedi litorale. L’intervento, previsto nell’annualità 2021 dell’importo di 650.000 euro viene diminuito di 60mila euro e pertanto portato al valore di 590.000 euro. Tale riduzione si è resa necessaria tenuto conto delle esigenze dell’intera rete viaria e per poter destinare un maggior numero di risorse ai piani di sicurezza stradali.

Pisamo - Piani di sicurezza finalizzati alla manutenzione delle strade. L’intervento, previsto nell’annualità 2021 dell’importo di 1.350.000 euro viene aumentato di 310mila euro e pertanto portato al valore di 1.660.000 euro al fine di poter effettuare un maggior numero di interventi manutentivi dei piani viari.

Messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti. L’intervento, previsto nell’annualità 2022 dell’importo di 1.000.000 euro, viene diminuito di 200mila euro e pertanto portato al valore di 800mila euro; l’oggetto dell’intervento definirà in modo più puntuale l’intervento stesso e sarà modificato in 'Intervento di rinforzo strutturale del ponte dell’Impero'; sono previsti infatti interventi strutturali per migliorare le condizioni di sicurezza e garantire una maggior vita utile; sono previsti in particolare interventi sugli elementi strutturali dell’impalcato e sugli appoggi della campata centrale. Per il finanziamento dell’intervento verrà formulata istanza al Ministero dell’Interno.

Messa in sicurezza ed efficientamento energetico edifici scolastici/Scuole elementari. L’intervento, previsto nell’annualità 2022 dell’importo di 1.000.000 euro, verrà suddiviso in due interventi riguardanti le scuole elementari: il primo manterrà l’attuale numerazione di 243 e avrà importo di 760mila euro, il secondo, di importo pari a 670.000 euro, sarà il nuovo intervento 271, che si illustrerà di seguito; complessivamente perciò gli interventi riguardanti le scuole elementari dall’importo iniziale di 1.000.000 euro verranno aumentati di 430.000 euro e perciò portati all’importo complessivo di 1.430.000 euro. L’intervento 243 riguarderà la scuola primaria Battisti, come già detto sarà dell’importo di 760mila euro. L’intervento 243 pertanto dal valore attuale di 1.000.000 euro verrà ridotto di 240mila euro e portato all’importo di 760.000 euro; l’oggetto dell’intervento definirà in modo più puntuale l’intervento stesso e sarà modificato in 'Miglioramento sismico della scuola primaria Battisti'. Per il finanziamento dell’intervento verrà formulata istanza al Ministero dell’Interno.

Messa in sicurezza ed efficientamento energetico edifici scolastici/ Scuole medie. L’intervento, previsto nell’annualità 2022 dell’importo di 1.000.000 euro, verrà aumentato di 170mila euro e portato pertanto al valore finale di 1.170.000 euro. Esso riguarderà la scuola media Fibonacci e l’oggetto dell’intervento pertanto sarà modificato in 'Consolidamento strutturale su porzione di edificio vincolato sede della scuola media “L. Fibonacci” Succ. – III stralcio propedeutico all’adeguamento sismico complessivo'. Per il finanziamento dell’intervento verrà formulata istanza al Ministero dell’Interno.

Nuovi interventi

Miglioramento sismico scuola primaria Genovesi. Viene introdotto  nell’annualità 2022 il nuovo intervento 'Miglioramento sismico scuola primaria Genovesi'. L’importo dell’intervento è pari a 670.000 euro. Per il finanziamento dell’intervento verrà formulata istanza al Ministero dell’Interno.

Progetto di forestazione urbana nei giardini delle scuole comunali. Viene introdotto nell’annualità 2022 il nuovo intervento 'Progetto di forestazione urbana nei giardini delle scuole comunali' dell’importo di 471.392 euro, corrispondente al contributo (determinato sulla base della popolazione residente e della superficie del territorio) destinato al Comune di Pisa dal Decreto n. 117 del 15/4/2021 del Ministero della Transizione Ecologica che istituisce il 'Programma sperimentale di interventi per l’adattamenti ai cambiamenti climatici in ambito urbano'. Il progetto proposto riguarda la sostituzione arborea e la messa a dimora di alberature nei giardini delle scuole comunali con interventi di realizzazione di aule verdi costituite da gazebo con la parte superiore completamente avvolta dagli arbusti. L'obiettivo del progetto è quello di contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici, alla riduzione, attraverso quinte verdi, dell'isola di calore sia nei giardini degli edifici scolastici che nell'intero tessuto urbano di vicinato, considerato che le scuole sono ubicate principalmente nella città e nei quartieri residenziali.

Ciclovie urbane Stazione - Poli universitari. Viene introdotto nell’annualità 2021 il nuovo intervento 'Ciclovie urbane Stazione – Poli universitari' dell’importo di 525.000 euro, corrispondente al contributo (determinato sulla base del costo medio stimato per la progettazione e realizzazione di un chilometro lineare di pista ciclabile) destinato al Comune di Pisa dal Decreto Direttoriale n. 73 del 16/3/2021 in attuazione di quanto previsto dall’art. 3ì del Decreto n. 344 del 12/8/2020 del Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile, ovvero che con successivo decreto direttoriale si attribuissero le risorse per la realizzazione di ciclovie per il collegamento tra le stazioni ferroviarie e i poli universitari. L’obiettivo generale del progetto è quello di completare il collegamento ciclabile tra la Stazione di Pisa centrale e il polo Universitario di Farmacia-Chimica-Ingegneria raccordandosi con la rete ciclabile già esistente.

Edifici monumentali – Stazione Radiotelegrafica G. Marconi – Restauro e recupero. Viene introdotto nell’annualità 2021 il nuovo intervento 'Edifici monumentali – Stazione Radiotelegrafica G. Marconi – Restauro e recupero' dell’importo di 2.600.000 euro di cui è previsto il contributo da privati di 1.600.000 euro e uno stanziamento di bilancio pari a 1.000.000 euro. Si tratta di intervento di restauro e recupero dell’edificio che da un lato avrà un uso espositivo come museo dell’esperienza marconiana a Coltano e dall’altro costituirà un incubatore di imprese e centro di ricerca con particolare riferimento alle nuove tecnologie riguardanti le telecomunicazioni. L’intervento viene introdotto al fine di favorire la potenziale partecipazione di privati allo sviluppo del territorio nell’ottica di una maggiore valorizzazione dell’intera zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori pubblici: aggiornato il piano delle opere pubbliche 2021-2023

PisaToday è in caricamento