rotate-mobile
Cronaca

Poliziotto aggredito da un detenuto in carcere

L'agente era intervenuto per difendere un medico e un'infermiera ed è stato sbattuto contro l'inferriata della cella

Aggressione ai danni di un agente della Polizia Penitenziaria nel tardo pomeriggio di ieri, 18 aprile, nel carcere Don Bosco di Pisa. Il poliziotto era intervenuto per difendere un medico e un'infermiera dalla furia di un detenuto di nazionalità italiana ed è stato sbattuto violentemente contro le inferriate della cella, riportando una contusione dorsale e della spalla, con una prognosi di 5 giorni.

A darne notizia è la segreteria provinciale della UIL Polizia Penitenziaria. “Gli episodi verificatisi negli ultimi mesi ai danni degli agenti, costituiscono un evidente segnale di come i detenuti stiano adottando spesso una strategia della tensione e dell’intimidazione nei confronti della Polizia Penitenziaria che gestisce la sicurezza nelle carceri e garantisce all’interno delle stesse il rispetto della legalità e la tutela degli interessi della collettività nazionale - affermano dal sindacato - auspichiamo che l’amministrazione sappia trovare una soluzione immediata. Ma, soprattutto, teniamo a far sentire la nostra vicinanza al collega trasferito al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cisanello per controlli e cure previsti, augurandogli una pronta guarigione".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto aggredito da un detenuto in carcere

PisaToday è in caricamento