Cronaca Centro Storico / Piazza dei Cavalieri

Aggredì una poliziotta in Piazza dei Cavalieri: espulso

Il giovane era irregolare in Italia. Dopo la scarcerazione, il questore ha firmato il decreto di espulsione

Sarà rimpatriato nel suo paese d'origine il tunisino di 26 anni, in Italia senza fissa dimora, che sabato sera, 8 ottobre, nel corso dei controlli contro la malamovida in Piazza dei Cavalieri aveva aggredito una poliziotta della Squadra Mobile di Pisa, nel tentativo di liberare un altro straniero fermato dalla Polizia in quanto responsabile del furto di un telefono cellulare. L'agente aveva riportato ferite non gravi dopo essere stata colpita alle spalle dal tunisino.

Nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto il giudice delle indagini preliminari, nel sottolineare la pericolosità sociale dell’arrestato, desunta dalle modalità del reato, aveva convalidato l’arresto e applicato allo straniero la misura del divieto di dimora nella provincia di Pisa, ordinandone la scarcerazione.

In seguito il questore di Pisa, preso atto che il cittadino tunisino era entrato illegalmente in Italia, che non aveva uno stabile domicilio, che aveva a suo carico precedenti di Polizia e che pertanto si trovava illlegalmente sul territorio nazionale non avendo alcun titolo di soggiorno, ha firmato il decreto di espulsione che è stato eseguito dalla Polizia di Stato mediante accompagnamento coatto presso il CIE di Caltanissetta da dove sarà rimpatriato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredì una poliziotta in Piazza dei Cavalieri: espulso

PisaToday è in caricamento