Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Tassista aggredito e rapinato: identificata e catturata l'intera banda

Sono state identificate le altre tre persone che con il 21enne pisano, già fermato precedentemente, hanno preso parte al terribile episodio di violenza. La ragazza che è salita con i tre giovani sul taxi è stata denunciata in stato di libertà

Identificate e fermate le altre tre persone che lo scorso 22 luglio, di notte, hanno aggredito e rapinato Franco Tinagli, il tassista che aveva fatto salire quattro giovani sul suo taxi alla Stazione Centrale di Pisa ed era stato poi picchiato e derubato, dopo essere stato guidato fino ad una zona isolata a Calci. Dopo il fermo di N.P., 21enne pisano, incastrato dalle telecamere di videosorveglianza, da alcuni testimoni e dalla ricostruzione dello stesso Tinagli, la Polizia è arrivata all'identità degli altri aggressori, tutti italiani e tossicodipendenti.

Domenica 27 luglio è stato fermato C.G., 29 anni, originario di Genova, rintracciato nei pressi della Stazione Centrale e accompagnato nel carcere Don Bosco.
La sera stessa, dopo il fermo del 29enne, gli investigatori hanno tentato invano di rintracciare l'altro ragazzo implicato nel violento episodio, F.D.L., 28 anni di Pisa. Il giovane infatti, avendo probabilmente sentore che da un momento all’altro si potessero aprire anche per lui le porte del carcere, si è reso irreperibile.
Dopo una latitanza di circa una settimana, è stato fermato sabato 2 agosto a Roma nei pressi della Stazione Termini e condotto presso il carcere romano di Regina Coeli.

Identificata e denunciata in stato di libertà anche la ragazza salita sul taxi. Si tratta di V.J., ventenne, senza fissa dimora. La ragazza ha collaborato con la Polizia per l'identificazione dei complici. Fondamentali anche le dichiarazioni di una testimone, anch’essa orbitante nella zona della Stazione Centrale, la quale era in compagnia del quartetto poco prima della corsa in taxi.

Alle indagini, oltre alla Squadra Mobile, al personale delle Volanti e alla Polfer di Pisa, ha collaborato anche la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer Lazio.
L’attività di indagine è stata coordinata dal Sostituto Procuratore Dr. G. Dominijanni il quale, benché in ferie in Calabria, ha seguito costantemente la vicenda giungendo in breve tempo al brillante risultato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassista aggredito e rapinato: identificata e catturata l'intera banda

PisaToday è in caricamento