Case popolari, parapiglia a Sant'Ermete: feriti due vigili urbani

E' successo giovedì nel corso di un controllo sull'occupazione abusiva di alcune case popolari nel quartiere

I lavori per le case popolari a Sant'Ermete

Spiacevole episodio avvenuto ieri, 14 febbraio, nel quartiere di Sant'Ermete dove la Polizia Municipale, che si era recata sul posto per verificare l'occupazione di alcune case popolari, è stata aggredita da un gruppo di persone che gravitano nei movimenti contro l'emergenza abitativa. Due agenti sono rimasti feriti in maniera non grave e sono usciti dal Pronto Soccorso con quattro giorni di prognosi ciascuno. Gli attivisti, come ha riferito il comandante Michele Stefanelli durante la Commissione consiliare di questa mattina, hanno di fatto impedito l'accesso in un'abitazione agli agenti colpendoli con calci e provocando loro alcune lesioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Covid era in discoteca: appello a mettersi in contatto con la Asl

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

  • Coronavirus, nuova misura del Governo: tampone obbligatorio per chi torna dall'estero

  • Design e finiture per interni: il progetto 'del bello' firmato da Jacopo Devescovi

  • Coronavirus in Toscana: 8 nuovi casi, in isolamento 217 persone in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento