Andava a caccia di donne per palparle, fra la stazione e l'aeroporto: 20enne in carcere

Almeno 5 le vittime nel febbraio scorso, colpite nelle prime ore del mattino

La Polizia di Stato di Pisa, nella giornata di ieri 16 luglio, ha arrestato un ventenne di nazionalità turca, residente a Livorno, con l'accusa di violenza sessuale. Secondo quanto ricostruito il giovane si è reso autore di una serie di assalti per palpeggiamenti ai danni di cinque giovani ragazze nelle notti tra il 15 e il 17 febbraio scorso. Solo tre hanno sporto denuncia, il numero quindi dei casi potrebbe essere superiore. 

Le vittime, quasi tutte dipendenti aeroportuali e di compagnie di volo, sono state aggredite nelle prime ore del mattino, tra le 4 e le 5, mentre erano in transito dalla stazione ferroviaria verso l’aeroporto. L’uomo, con la scusa di chiedere una sigaretta, si avvicinava e, dopo averle braccate, le palpava nelle zone intime per poi darsi alla fuga.

Attraverso la ricostruzione della dinamica di una delle aggressioni, avvenuta sotto l'occhio di una delle telecamere della stazione, gli uomini della Squadra Mobile della Questura e della Sezione Polfer di Pisa sono riusciti ad invididuare il giovane, per riuscire poi a rintracciarlo ed identificarlo: fino a quel momento non aveva mai avuto alcun precedente. Le vittime infine lo hanno riconosciuto dalle fotografie scattate dagli agenti. Per il 20enne è così scattato il divieto di dimora nel Comune di Pisa, emesso dal Gip del Tribunale di Pisa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La misura non è bastata però per tenerlo lontano dalla città. Incurante delle prescrizioni l'indagato ha continuato a frequentare le zone della stazione ferroviaria di Pisa Centrale. A quel punto, informata nuovamente l'Autorità Giudiziaria, è stato inevitabile l'aggravio della misura con la custodia cautelare in carcere, eseguita dalla Squadra Mobile. Ultimate le formalità di rito il giovane è stato portato in carcere al Don Bosco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento