Aggressioni a Vicopisano, appello del sindaco: "Niente panico o iniziative personali"

La popolazione è preoccupata per gli episodi di violenza che si sono verificati negli ultimi giorni. Si ipotizza un aggressore seriale

E' alta la tensione a San Giovanni alla Vena, frazione di Vicopisano, dove da giorni è montata la paura per le aggressioni in cui una mano sconosciuta sembra colpire indistintamente, quando sono soli, ignari passanti. I casi registrati al momento sono quattro. Fortunatamente non ci sono stati feriti gravi fra le vittime, in un caso grazie all'intervento del cane della vittima. Le prime segnalazioni si sono diffuse via chat e social, poi sono partite le indagini.

In questo contesto è importante mantenere il sangue freddo, senza cedere ad impulsi di rivalsa. Il sindaco Matteo Ferrucci ha per questo diramanto un appello: "Carabinieri e le Forze dell'Ordine continuano a vigilare e a indagare in merito alle aggressioni di questi giorni e ribadiamo che per la diffusione delle notizie l'amministrazione si basa solo su quanto le Forze dell'Ordine stesse comunicano ufficialmente al sindaco e all'amministrazione stessa. Raccomandiamo, quindi, in questo particolare momento, prudenza e attenzione tenendo, al contempo, sempre presente che l'allarmismo può creare panico così come eventuali iniziative personali che vi invitiamo caldamente a non mettere assolutamente in atto. Esse possono, infatti, anche inficiare le indagini che stanno conducendo le Forze dell'Ordine ad ampio raggio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un richiamo anche all'uso dei social: "Raccomandiamo - prosegue il sindaco - di non diffondere via Facebook notizie non verificate che possano destare paura e allarme nella comunità e di comunicare alle Forze dell'Ordine eventuali fatti di cui si venga a conoscenza. Confermiamo che non appena l'amministrazione avrà dettagli certi su quello che è accaduto, in accordo con le Forze dell'Ordine, li renderà noti ai cittadini. Comprendiamo la preoccupazione, ce ne dispiace davvero molto, la sicurezza è una cosa fondamentale, ma abbiamo piena fiducia nelle Forze dell'Ordine che stanno operando per fare luce su questa situazione e che sono le uniche ad avere l'autorità e la competenza per fare questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Mascherine gratuite nelle edicole della provincia di Pisa: dove richiederle

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

  • Mascherine gratuite: parte la distribuzione in edicola 

Torna su
PisaToday è in caricamento