Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Cascina

Al via il controllo di vicinato a Cascina: cittadini protagonisti per la sicurezza

La firma del protocollo d'intesa in Prefettura. I cittadini, sulla base di una precisa organizzazione, avranno il compito di segnalare persone o movimenti sospetti alle forze dell'ordine

A Cascina parte il controllo di vicinato. E' stato siglato questa mattina, 7 agosto, in Prefettura il protocollo d'intesa per dare il via alla partecipazione diretta dei cittadini nella sicurezza della città.
Hanno firmato il protocollo anche altri 13 Comuni, a partire da Pisa (dove il progetto è già attivo), poi Volterra, Santa Maria a Monte, Guardistallo, Crespina-Lorenzana, Fauglia e i Comuni dell’Unione Valdera (Pontedera, Casciana Terme-Lari, Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli e Palaia).

Presente a Palazzo del Governo per Cascina l'europarlamentare ed ex sindaco cascinese, ora assessore alla Sicurezza, Susanna Ceccardi.
"I modelli di sicurezza partecipata dai cittadini funzionano e devono essere incentivati - afferma Ceccardi - ogni cittadino che porta in giro il cane o va a fare una passeggiata nella propria frazione può essere un valido strumento di controllo se inserito in un circuito collegato alle forze dell'ordine.
Un tempo c'era l'anziano che stava a frescheggiare sull'uscio di casa e avvisava i vicini di movimenti sospetti o sconosciuti, oggi si trasporta lo stesso principio istituzionalizzandolo".
"Grazie al prefetto Giuseppe Castaldo, al questore Paolo Rossi e a tutte le forze dell'ordine presenti per questo importante passo in avanti per la nostra sicurezza" conclude Ceccardi.

“Ringrazio il prefetto Giuseppe Castaldo - ha dichiarato il sindaco di Pisa Michele Conti - che ha promosso questo importante strumento, validato anche dal Ministero dell’Interno, così come ringrazio il Questore di Pisa e tutte le forze dell’ordine che avranno il compito di coordinare questo nuovo modello di sicurezza partecipata. Sono convinto che sarà un’utile forma di collaborazione e di sinergia fra cittadini e forze di polizia che permetterà un innalzamento del livello di sicurezza in città e nella Provincia di Pisa. Perché la sicurezza è un bene comune che va tutelato tutti insieme”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il controllo di vicinato a Cascina: cittadini protagonisti per la sicurezza

PisaToday è in caricamento