Cronaca

Lutto nel mondo della medicina: muore il luminare Aldo Pinchera

E' morto Aldo Pinchera, endocrinologo di fama internazionale e direttore della prima Scuola di specializzazione in Endocrinologia e Malattie del ricambio dell'Università di Pisa, aveva 78 anni

Aldo Pinchera

Aldo Pinchera, endocrinologo di fama internazionale, è morto la notte scorsa nella sua casa di Pisa stroncato da problemi cardiaci. Ordinario di Endocrinologia e direttore della prima Scuola di specializzazione in Endocrinologia e Malattie del ricambio dell'Università di Pisa, aveva 78 anni.

Studioso di fama internazionale nel campo dell'endocrinologia, era riconosciuto come uno dei massimi esperti mondiali nello studio e nella cura delle malattie della tiroide. Responsabile di numerosi programmi di ricerche finanziate da enti nazionali e internazionali ha coordinato per l'Unione Europea gli studi clinici sul carcinoma tiroideo infantile post Chernobyl.

Una degli ultimi progetti dell'endocrinologo Aldo Pinchera era "Pisa città che cammina", attualmente in attesa di finanziamenti regionali. Il piano si prefiggeva l'obbiettivo di portare la lotta all'obesità e il miglioramento degli stili di vita in tutte le città europee all'avanguardia.

Fondatore dell'istituto europeo per la prevenzione e la terapia dell'obesità, Pinchera voleva realizzare una pianificazione territoriale e una progettazione urbanistica che promuovesse il concetto di città camminabile e dall'altro impegnarsi nel campo della formazione, comunicazione e informazione su corretti stili di vita per prevenire l'obesità.

Cordoglio unanime è stato espresso dal sindaco Marco Filippeschi, dal presidente della Provincia Andrea Pieroni e da tutto il mondo politico pisano. Il presidente del consiglio comunale Titina Maccioni, lo ha ricordato come uno "scienziato che grazie ai suoi studi è diventato un'eccellenza nella cura delle malattie endocrine e riferimento per studiosi di tutto il mondo".

Il capogruppo del Pdl Giovanni Garzella, ha sottolineato che Pinchera era uno scienziato manager che ha saputo portare Pisa nel mondo e il mondo a Pisa e ha chiesto che gli sia intitolato subito un luogo della nostra città. Profondo dolore ma anche riconoscenza per il suo lavoro sono stati espressi anche da Pd, Idv, Lista civica, Psi, Sel, Prc, Fli e Udc.

La camera ardente sarà allestita domani a partire dalle 9 nella chiesa San Francesco di Pisa e nella stessa si svolgeranno le esequie alle 15. Nel pomeriggio, in apertura della seduta odierna il consiglio comunale ha osservato un minuto di silenzio per ricordare il professore, al termine del quale tutti i consiglieri presenti hanno tributato un lungo applauso.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel mondo della medicina: muore il luminare Aldo Pinchera

PisaToday è in caricamento