Cronaca

Confcommercio, Trolese nuovo presidente del Centro Storico: "Sicurezza, ztl e accoglienza"

Il 35enne imprenditore pisano guiderà l'associazione di categoria per quanto riguarda i problemi e le proposte per rilanciare il centro storico. "Degrado ad un punto di non ritorno - dice - la ztl 24 ore su 24? Troppo restrittiva"

Alessandro Trolese è stato eletto presidente del Centro Storico di ConfcommercioPisa. Nuovo incarico per il trentacinquenne imprenditore pisano, già vicepresidente vicario dell'Associazione commercianti, e la responsabilità di affrontare con il massimo impegno i nodi cruciali che affliggono la città. A partire dalla grave questione sicurezza, che tanto ha fatto discutere nelle ultime settimane.

“La recente classifica del Sole 24 Ore conferma purtroppo Pisa tra i posti più bassi della graduatoria nazionale per sicurezza - spiega Trolese - ma non è solo una questione statistica. L'arrivo di Striscia La Notizia in città ha rappresentato l'apice di una situazione giunta ad un punto di non ritorno. L'immagine di Pisa a livello nazionale ne è uscita compromessa, ma il senso di esasperazione degli imprenditori ha raggiunto livelli mai toccati prima. L'ordinanza anti-bivacco è stato un timido segnale, non sufficiente per arginare efficacemente il fenomeno vista la sua limitata applicazione. E' l'intero centro storico che dovrebbe essere inserito nell'ambito di questo provvedimento. Consideriamo comunque gravissimi alcuni episodi che hanno visto commercianti e imprenditori diventare vittime di sanzioni molto salate, in un contesto in cui proliferano minimarket e attività di ogni genere al limite della legalità”.

L'impegno di Trolese e della sua squadra di imprenditori è indirizzato a rilanciare l'immagine del centro storico di Pisa come meta accogliente per lo shopping: “Il commercio è il vero cuore pulsante della città. Per migliorare, un contributo significativo deve venire anche dall'amministrazione comunale, soprattutto in termini di parcheggi e ztl. Una ztl integrale 24 su 24 è un provvedimento poco comprensibile, troppo penalizzante per il commercio cittadino. Soprattutto adesso che siamo vicini alle feste, chiediamo ufficialmente una apertura della zona a traffico limitato a partire dalle ore 18. Sui parcheggi, troppo cari rispetto ad altre città, è necessario studiare insieme soluzioni in grado di venire incontro ai clienti, come introdurre soste di cortesia e forme varie di agevolazioni”.

Una sfida a trecentosessanta gradi quella di Alessandro Trolese, finalizzata a rilanciare Pisa come città per eccellenza del commercio e del turismo: “Possiamo contare su infrastrutture d'eccellenza, come aeroporto, snodo ferroviario, porto, autostrade. Centri di ricerca d'eccellenza, bellezze artistiche, monumentali e paesaggistiche straordinarie. Siamo prontissimi a fare la nostra parte per crescere e migliorare. Ci aspettiamo lo stesso da tutti gli altri”.

Il nuovo coordinamento del Centro Storico di ConfcommercioPisa è composto da Carlo Bargagna (Cb Studio), Giulio Battistini (Royale Store), Bardelli Tommaso (Brums), Ferruccio Gianfaldoni (Giocattoli Gianfaldoni), Lucia Sandroni (Nautica Sandroni), Gianluca Tamarri (Il germe di grano), Nicola Renda (Tabacchi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio, Trolese nuovo presidente del Centro Storico: "Sicurezza, ztl e accoglienza"

PisaToday è in caricamento