Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Maltempo: allagamenti nelle strade e negli ospedali

I disagi maggiori si sono registrati nel cascinese con varie strade allagate. Acqua anche negli stabilimenti ospedalieri di Cisanello e Santa Chiara

Il forte acquazzone della mattina di giovedì 2 giugno ha provocato qualche allagamento nella città della Torre. Dalle 11.30 alle 13 circa è stata chiusa via dell'Immaginetta; controllate anche via di Sant'Ermete-Putignano e via Nuova di Oratoio dove nei momenti di pioggia c'erano 10 cm d'acqua sulla strada. In via di Goletta risolutivo l'intervento dell'autospurgo.

Disagi anche negli stabilimenti ospedalieri di Cisanello e Santa Chiara dove si sono verificati, fanno sapere dall'Aoup, alcuni piccoli allagamenti e infiltrazioni d'acqua di lieve entità, che non hanno creato disservizi o interruzione di attività sanitarie.
Al Santa Chiara si è verificato un ristagno d’acqua esterno, davanti all'Edificio 2 (Ostetricia e Ginecologia) per problemi di mancata ricezione da parte della fognatura ma il problema è stato subito risolto con l'intervento dell’autospurgo. Inoltre, a causa di un’infiltrazione dal tetto dell’Ematologia (Edificio 11), si è impregnato d’acqua un pannello del controsoffitto del corridoio barellati, che è stato rimosso e il percorso dirottato altrove.

Allo stabilimento di Cisanello, invece, c’è stato un piccolo allagamento all’esterno dell’Edificio 31 per una caditoia ostruita, e alla chiostra dell’Edificio 30. In entrambi i casi si tratta del livello seminterrato rispetto al piano stradale. Nel caso dell’Edificio 30 l'acqua è entrata nei corridoi che portano alla preospedalizzazione (servizio che però, nei festivi, è chiuso e quindi non ci sono stati disagi). L’acqua è stata aspirata con le pompe idrauliche dall’autospurgo e dai Vigili del Fuoco per poter riaprire regolarmente il servizio domani. Qualche altra lieve infiltrazione d’acqua dal soffitto dei corridoi, esterni ai reparti, al II piano dell’Edificio 30.
Proprio l'Edificio 30 è da mesi al centro delle polemiche sollevate dal Comitato Dializzati che svolgono proprio nel piano interrato del padiglione le sedute di dialisi, un reparto finito sott'acqua in più di un'occasione. I pazienti da tempo chiedono il suo spostamento in locali più idonei. "Una situazione drammatica all'ospedale di Cisanello con l'ennesimo allagamento del reparto dialisi e di altri reparti - affermano in una nota, riguardo alla situazione di questa mattina, delegati Rsu e lavoratori indipendenti - la denuncia del Comitato Dializzati è stata presa sotto gamba ma la presenza di autobotti conferma la inidoneità dell'attuale collocazione e la urgenza di deciderne una nuova con pazienti e operatori sanitari, nessuna decisione insomma presa a tavolino senza i diretti interessati". Dall'Aoup precisano però che questa mattina "nessun reparto è stato allagato né tantomeno la dialisi, dove si sono svolte regolarmente le sedute".

"La situazione - sottolineano ancora - è sempre stata sotto controllo grazie al coordinamento fra Direzione medica di presidio, Direzione infermieristica, Hospital disaster manager, Servizio prevenzione e protezione, Facility management con il personale addetto. Gli interventi necessari sono stati attivati con le ditte di manutenzione, insieme ai Vigili del Fuoco e in contatto con la Protezione Civile ma non è stata necessaria alcuna allerta. Si ringraziano quindi tutti i tecnici, gli operai e gli operatori sanitari per il lavoro svolto e la collaborazione prestata".


CASCINA. Allagamenti della sede stradale si sono registrati a Cascina nella zona di San Lorenzo alle Corti e Casciavola/San Benedetto. Allagato il sottopasso di Visignano. Scoppia la polemica tra i residenti sulla tenuta del sistema fognario cittadino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: allagamenti nelle strade e negli ospedali

PisaToday è in caricamento