rotate-mobile
Cronaca

Allerta meteo: Rossi scrive ad enti, ferrovie, autostrade ed Enel

Il governatore non vuole che si ripetano i disagi dei giorni scorsi quando molte famiglie, soprattutto nel senese, sono rimaste senza luce e senza riscaldamento. La Regione deve reggere sotto i colpi del maltempo

Meglio prevenire che curare. Dopo i disagi dei giorni scorsi quando la neve prima e il ghiaccio poi, hanno colpito la Toscana provocando problemi alle linee elettriche e in molte strade imbiancate e congelate, per non parlare poi dei disagi nei collegamenti ferroviari regionali, il presidente della Regione Enrico Rossi ha scritto, come già fece prima dell'altra emergenza, una nuova lettera agli enti locali, prefetture, Enel, società aeroportuali, ferroviarie, autostradali.


L’invito è naturalmente quello di seguire i bollettini meteo del centro funzionale e a garantire la massima attenzione alla tempestiva attivazione di ogni utile misura di prevenzione nonché delle opportune forme di allertamento del sistema di Protezione Civile, in modo da ridurre il più possibile i problemi durante questa nuova allerta neve e ghiaccio iniziata ieri e in vigore fino al prossimo lunedì 13 febbraio. D'altra parte la perturbazione in arrivo e il freddo che continua ad essere decisamente polare e sotto la media stagionale del periodo, spingono a tenere gli occhi ben aperti: in gioco, oltre alla vita di milioni di persone, c'è anche la credibilità di una Regione che vuole evitare di andare in tilt per 15 cm di neve.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta meteo: Rossi scrive ad enti, ferrovie, autostrade ed Enel

PisaToday è in caricamento