Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Alta marginalità, prostituzione: in media operano 90 persone al giorno

Il dato è dell'anno 2015 ed è stato raccolto nell'ambito del progetto 'Sally People' della Sds rispetto i comuni di Pisa, San Giuliano Terme e Vecchiano

Il servizio della Società della Salute 'Sally People', che opera nei comuni di Pisa, San Giuliano Terme e Vecchiano, ha registrato nel 2015 una media di 90 persone che si prostituiscono nell'arco della giornata. Delle 246 persone con cui il servizio è entrato in contatto, 89 sono brasiliane, 66 nigeriane, 55 romene, 24 albanesi, 5 ungheresi, tre italiane, 2 moldave, una russa e una ucraina.

Dal secondo semestre 2015 si registra un netto incremento di donne nigeriane: ciò che emerge è che i circuiti della tratta si stanno avvalendo delle rotte del traffico di migranti. Le vittime sono spesso in possesso di un permesso di soggiorno per richiesta di protezione internazionale e questo aumenta il legame di fiducia con l'organizzazione dello sfruttamento e diminuisce ancora di più l'impatto dell'offerta di un programma di protezione sociale.

Le donne dell'Est risultano invece sempre più implicate in una dimensione di violenza domestica, in cui lo sfruttatore è il marito o il fidanzato, che non sempre agisce attraverso violenza fisica come succedeva nei primi anni 2000, ma attraverso un elemento di ricatto che riguarda il benessere dei figli nel loro paese d'origine.

Nel 2015 i servizi sulla strada hanno riguardato anche la distribuzione di profilattici (17.726) di materiale informativo (817), di siringhe (5.371), di sacchi a pelo (167) e di pasti e pacchi alimentari, 15.600 nel 2015, in crescita rispetto agli anni precedenti, probabilmente grazie all'aumento delle uscite di distribuzione che dal 2015 vengono effettuate anche nei giorni festivi.

FILIPPESCHI SULLA DROGA FRA I GIOVANI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta marginalità, prostituzione: in media operano 90 persone al giorno

PisaToday è in caricamento