Alunni di Castelfranco in visita a Montecitorio

Una giornata a Roma per i bambini della classe elementare alla fine di un progetto di educazione civica

Lunedì 27 gennaio è stata una giornata speciale per i bambini della classe 5A della scuola primaria di via Magenta di Castelfranco di Sotto: i giovanissimi alunni sono stati a Roma in visita in Campidoglio e a Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, come conclusione di un progetto scolastico di educazione civica. Nella gita romana i circa 20 bambini castelfranchesi sono stati accompagnati dalle loro insegnanti, dalla dirigente scolastica Silvia Rita Viola, dall’assessore alla Scuola Ilaria Duranti e dal sindaco Gabriele Toti.

"E' stata una bellissima esperienza - ha raccontato il sindaco - visitare luoghi istituzionali così importanti insieme ai nostri piccoli cittadini è stato entusiasmante. La loro curiosità, l’emozione e lo stupore nel trovarsi all’interno di palazzi storici dal grande valore simbolico, è stata una lezione anche per noi adulti. I bambini hanno fatto tante domande, spinti da un interesse spontaneo e da un entusiasmo contagioso".

La comitiva ha avuto modo di visitare Palazzo Montecitorio, ricevendo il saluto del Presidente della Camera durante una seduta, e la parte istituzionale del Campidoglio, dove si riunisce la Giunta Comunale e il Consiglio Comunale di Roma. Il tour è stato accompagnato da una spiegazione da parte del personale incaricato, una guida che gli alunni hanno seguito in modo interessato e attento.

"E' stato quasi sorprendente il comportamento che hanno tenuto i bambini durante le visite - ha raccontato una delle maestre che ha coordinato il progetto scolastico, Maria Stella Stanco - il viaggio a Roma rappresenta la tappa finale di un percorso di approfondimento sulla cittadinanza, partito già l'anno scorso in occasione del 25 aprile, quando gli alunni frequentavano la quarta. I bambini hanno dimostrato tanta curiosità sull'argomento ed è quindi stato deciso di proseguire con un progetto di didattica di ricerca sulle istituzioni repubblicane".

La classe ha potuto affrontare tutte le conoscenze di base per capire 'come si diventa cittadini'. E' stato questo il tema attorno al quale girava tutto il progetto. E' stato spiegato loro cos'è la Costituzione, che cos'è una legge e come funziona la divisione dei poteri nello Stato italiano. Che cosa significano parole come: democrazia, giustizia, partecipazione. Quali sono i diritti dei bambini e quali i diritti e doveri degli adulti. Come funziona una Repubblica parlamentare e come sono strutturati gli enti locali.

"Vorrei rivolgere un ringraziamento alle insegnanti che hanno accompagnato gli alunni in questo percorso di educazione civica - ha aggiunto l'assessore Duranti - grazie a questo progetto didattico sono riuscite a creare grande interesse e curiosità nei bambini. Sono temi di fondamentale importanza, soprattutto per loro che diventeranno i cittadini di domani".

VGUX6050-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento