Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

L'appello della Misericordia e della Pubblica Assistenza di Pisa al rispetto delle regole: le foto fanno il giro dei social

Foto che nelle ultime ore hanno fatto il giro dei social: la lunga fila delle ambulanze che, ieri sera, martedì 27 ottobre, aspettano di lasciare i pazienti in area Covid all'ospedale Cisanello di Pisa, immagini che fanno ripiombare in un attimo ai mesi terribili di primavera quando l'Italia del lockdown viveva la prima ondata di pandemia.
Le immagini sono state postate dagli enti in prima linea in questa battaglia: la Pubblica Assistenza e la Misericordia di Pisa.

Il primario di Rianimazione di Cisanello: "I letti cominciano a scarseggiare"

"Le ambulanze In coda per scaricare i pazienti potenzialmente COVID + al reparto dedicato dell’ospedale di Cisanello - scrivono le Misericordie pisane - alcuni mezzi arrivati alle 16 si sono liberati dopo le 20 con pazienti a bordo ed equipaggi ambulanze covid cisanello 27 ottobre 2020 pisa-2costretti a stare con le tute e mascherine per ore ed ore. Dobbiamo tutti renderci conto che siamo nuovamente in piena fase emergenziale e che se non rispettiamo le regole ci troveremo in serie difficoltà. Solo con la collaborazione di tutti potremo uscirne fuori. Ora più che mai".

Dalla Pubblica Assistenza di Pisa ricordano le regole fondamentali per cercare di limitare i contagi: "Indossa la mascherina, lavati spesso le mani, mantieni la distanza di sicurezza, evita gli spostamenti non necessari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento