Cronaca

Non accetta la fine della relazione e perseguita la ex: scatta l'ammonimento per lo stalker

La donna è stata costretta anche a cambiare abitazione per tentare di sfuggire agli atteggiamenti ossessivi dell'ex compagno

Molestie e minacce sui social, telefonate a tutte le ore del giorno e della notte, appostamenti sotto casa e nei pressi del luogo di lavoro. Non si rassegnava alla fine della relazione con una coetanea un 32enne di origini livornesi, per il quale è scattata la misura di prevenzione dell’ammonimento, su istanza della ex compagna che risiede in un piccolo comune dell’hinterland pisano.
I due avevano convissuto a Pisa per qualche tempo, ma ben presto divergenze caratteriali ed il carattere possessivo del livornese avevano esasperato il rapporto, tanto da indurre la donna a troncare unilateralmente la relazione. Questa decisione non era andata giù all’uomo che aveva intrapreso il percorso del perfetto stalker, perseguitando la giovane.
Così il questore, verificato che le modalità progressivamente assillanti della condotta hanno creato nella vittima fondato timore per la propria incolumità, uno stato di ansia e di paura e addirittura un cambiamento delle abitudini di vita (la giovane è stata costretta addirittura a cambiare abitazione), ha firmato il decreto di ammonimento verso il 32enne. Lo stalker deve astenersi immediatamente dal molestare la donna; se ripete anche una sola volta la condotta censurata, rischia l’arresto in flagranza, la procedibilità d’ufficio del reato (dunque anche contro la volontà della vittima di procedere) ed un aumento di pena, già di per sé elevata perché arriva ordinariamente fino a 5 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accetta la fine della relazione e perseguita la ex: scatta l'ammonimento per lo stalker

PisaToday è in caricamento