Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Peccioli

Ampliamento discarica di Legoli: il comitato ricorre all'Unione Europea

Non si placano le polemiche intorno al progetto di espansione del sito: il presidente della Belvedere spa Macelloni ha annunciato che denuncerà i suoi oppositori per calunnia e procurato allarme

Infuocato il clima intorno all'ampliamento della discarica di Legoli, nel Comune di Peccioli, recentemente approvato dalla Provincia di Pisa. Una espansione che i cittadini riuniti in comitato osteggiano da tempo e continuano a non rassegnarsi nonostante il via libera al progetto della Belvedere spa, gestore dell'impianto.

Gli oppositori hanno infatti presentato ricorso alla Commissione ambiente dell'Unione Europea chiedendo di verificare se a Legoli sia stata violata la normativa europea, aggiungendo di aver anche presentato un esposto alla procura di Pisa riguardante la stessa vicenda.

Renzo Macelloni, presidente di Belvedere, ha annunciato a sua volta l'intenzione di recarsi in procura per denunciare i suoi oppositori per calunnia e procurato allarme. Ora l'attesa è tutta per gli atti ufficiali con cui la Provincia di Pisa ratificherà l'autorizzazione ad ampliare la discarica in questione, esito, secondo il gruppo consiliare di opposizione Peccioli Libera "dettato più da ragioni politiche che tecniche".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ampliamento discarica di Legoli: il comitato ricorre all'Unione Europea

PisaToday è in caricamento