rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Gagno / Via Pietrasantina

Via Pietrasantina: da una cabina telefonica chiamano la famiglia di Calevo

I rapinatori hanno contattato per la prima volta i familiari dell'imprenditore spezzino proprio da una cabina telefonica della città della Torre: Calevo è stato liberato il 31 dicembre

Proveniva da una cabina telefonica situata a due passi dalla Torre Pendente la prima telefonata fatta alla famiglia di Andrea Calevo, l'imprenditore spezzino rapito e liberato nell'ultimo giorno dell'anno. La scelta di Pisa sarebbe stata fatta tuttavia per non lasciare tracce nella zona dove il giovane imprenditore veniva tenuto prigioniero. Alla squadra mobile pisana che nei giorni scorsi ha collaborato alle indagini non risultano infatti legami diretti con il territorio da parte della banda di rapitori.

La telefonata è stata fatta lo scorso 18 dicembre da una cabina telefonica di via Pietrasantina, zona quotidianamente frequentata da migliaia di persone visto che nei pressi si trova anche il parcheggio scambiatore dove arrivano i bus turistici che portano i visitatori al complesso monumentale di piazza dei Miracoli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Pietrasantina: da una cabina telefonica chiamano la famiglia di Calevo

PisaToday è in caricamento