Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Ladri a casa del consigliere regionale Andrea Pieroni: "Violati nella nostra intimità"

Nel tardo pomeriggio di sabato 6 febbraio l'amara scoperta del figlio, rientrato per primo nell'abitazione di famiglia. Rubati alcuni gioielli e pochi spiccioli: "Hanno lasciato pc e tablet"

Il rientro in casa nel tardo pomeriggio di sabato 6 febbraio e l'amara scoperta: tutti i locali messi a soqquadro, con i segni evidenti del passaggio dei ladri intenzionati a trovare oro e gioielli da rubare. La disavventura è capitata al consigliere regionale Andrea Pieroni e alla sua famiglia: "La sensazione che ci è rimasta è quella di una grande tristezza - spiega - la nostra famiglia è stata violata nella sua sfera più intima: le mura domestiche. Abbiamo immediatamente sporto denuncia ai Carabinieri, anche se fortunatamente l'entità del furto non è stata grande".

Qualche gioiello, pochi spiccioli, e poi la grandissima confusione lasciata dai ladri, probabilmente sorpresi dal rientro del figlio tra le 19.30 e le 19.45 di sabato scorso: "Da una prima ricostruzione, i Carabinieri ritengono che i malviventi si siano introdotti in casa intorno alle 18.45, quando tutti erano ancora fuori. Cercavano banconote e oro: infatti hanno lasciato i pc, il tablet e altro materiale di un certo valore. Sono scappati da una finestra sul retro" commenta Pieroni.

"I Carabinieri ritengono che gli autori del furto siano persone appartenenti a una banda che da diverse settimane si aggira in zona alla ricerca delle case da colpire - prosegue l'ex presidente della Provincia di Pisa - da diversi giorni, però, non si erano più verificati casi di questo tipo. Purtroppo siamo stati toccati personalmente, e adesso ci rimane addosso una forte ansia e il timore che possa capitare nuovamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri a casa del consigliere regionale Andrea Pieroni: "Violati nella nostra intimità"

PisaToday è in caricamento