Vicopisano: salta l'edizione 2020 della Festa Medievale

La decisione, a malincuore, degli organizzatori per motivi di sicurezza dovuti all'emergenza Coronavirus

"La XXV edizione della Festa Medievale di Vicopisano, attesa per il 5 e 6 settembre 2020, non si terrà". Lo annuncia Giampiero Nesti, presidente dell'associazione organizzatrice, insieme a tutto il consiglio.
"Abbiamo dovuto prendere questa dolorosa decisione alla luce delle disposizioni di prevenzione del contagio ds Covid-19 - spiega Nesti - abbiamo deciso di fermarci per la sicurezza di tutti: organizzatori, volontari e il numeroso pubblico che ogni anno ci onora della sua presenza. Le priorità adesso sono altre e la Festa Medievale saprà aspettare, per tornare più bella il prossimo anno. È una scelta dolorosa ma inevitabile".

Vicopisano, famosa per il suo centro storico medievale perfettamente conservato, capace di regalare suggestive atmosfere che ben si prestano alla rievocazione storica della Festa Medievale, dopo Castello in Fiore e il Mercatino del Collezionismo (che riprenderà il 13 settembre) rinuncia, per tutelare la salute di tutti, a un altro grande evento, perla della sua rassegna di manifestazioni. "Cercheremo di rendere comunque speciale il fine settimana del 5 e 6 settembre - aggiunge Nesti - stiamo, infatti, preparando una piccola sorpresa per tutti gli amanti del nostro borgo, così che non debbano rinunciare alla visita del primo fine settimana di settembre, quello che da sempre è dedicato alla Festa Medievale".

Sostiene la scelta il sindaco Matteo Ferrucci: "L'Associazione Festa Medievale ha valutato ogni possibile strada per realizzare anche quest'anno la festa. Le condizioni per realizzarla in sicurezza al momento non possono esserci ed è quindi corretto annullare, mettendo la salute al primo posto. Condivido e appoggio la decisione, anche se con il dispiacere per non poter rivedere il nostro borgo nella splendida cornice della Festa Medievale. L'Associazione ci è stata molto vicina in questo difficile periodo sostenendo, come sempre, le attività dell'amministrazione e so che hanno in mente altri progetti per il nostro territorio. A loro va il mio ringraziamento per l'attenzione e la sensibilità che anche in questa circostanza hanno dimostrato".

L'appuntamento con la rievocazione storica, una tra le più apprezzate e frequentate della nostra regione e non solo, è così rimandato al 2021, ma il borgo medievale di Vicopisano non si ferma e conferma le visite guidate, grazie al Gruppo Culturale Ippolito Rosellini, al complesso monumentale della Rocca del Brunelleschi, che proseguiranno per tutta l'estate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento