Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Rom respinta in frontiera, dalle associazioni: "È anziana e malata"

Da 'Nazione Rom' ed 'EveryOne' fanno sapere che un'anziana rom residente a Pisa è stata respinta per errore dalla Polizia nell'aeroporto di Fiumicino, al suo ritorno dal Montenegro

Il fatto è stato denunciato dalle associazioni 'Nazione Rom' ed 'EveryOne' che chiedono l'intervento delle autorità montenegrine, dello Stato Italiano e del sindaco di Pisa Marco Filippeschi.  La donna si chiama Salkanovic Rabia ed è residente a Pisa da molti anni. Dalle associazioni spiegano che l'anziana è tornata a Roma con l'aereo delle 10, dopo un breve viaggio a Montenegro. Per un errore procedurale dalle autorità, la Polizia di Frontiera  non le ha consentito di rimanere in Italia.

“Salkanovic Rabia è da numerosi anni in Italia - spiegano da Nazione Rom - è anziana e malata di diabete, in regola con le procedure per l’ottenimento del permesso di soggiorno ed è seguita da 5 anni dall’avvocato Andrea Callaioli del Foro di Pisa. Le condizioni burocratiche imposte dallo Stato Italiano hanno portato la Salkanovic a dover intraprendere un difficile percorso per il rinnovo del permesso di soggiorno. Rabia attende solo la consegna del permesso dalla Questura di Pisa, ed è in possesso del tagliando provvisorio per la permanenza in Italia”.

"Rabia non ha con sè le medicine. Ieri è stato necessario l’intervento del medico per un malore conseguente alla sua patologia - proseguono dall'associazione -  Ha trascorso tutta la notte su una sedia dell'aeroporto di Fiumicino senza cibo né acqua. Ieri pomeriggio un funzionario della Polizia di Frontiera di Fiumicino non ha ben compreso la posizione giuridica della signora e ha firmato l’ordine per il suo espatrio".

"EveryOne e Nazione Rom si appellano con urgenza all’ambasciata del Montenegro a Roma, al ministro degli Esteri Giulio Terzi, affinché si adoperino con la massima urgenza per fornire la dovuta assistenza alla signora e consentirne l’immediato ritorno a Roma, in modo da potersi ricongiungere con la propria famiglia. Chiediamo alle autorità italiane e montenegrine di cooperare per un fine umanitario essenziale - concludono  dalle associazioni - al fine di tutelare i diritti fondamentali della signora Salkanovic e garantirne l’assistenza sanitaria urgente nonché la permanenza in Italia assieme ai familiari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rom respinta in frontiera, dalle associazioni: "È anziana e malata"

PisaToday è in caricamento