Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Caldo e anziani, è allarme: ci pensa la Società della Salute

Attivi un servizio d’allerta e un numero verde gratuito (800.086540) per assicurare tempestivamente tutta l’assistenza necessaria agli anziani fragili. Potenziate le cosiddette “cure domiciliari di prossimità”

Telefonate quotidiane a domicilio e consegna di pacchi spesa, pasti e farmaci, accompagnamento in uffici e ambulatori e telesoccorso.  Si chiamano “cure domiciliari di prossimità”, si rivolgono soprattutto ad anziani (prevalentemente “over 75”) in condizione di fragilità e sono realizzate dalla Società della Salute della Zona Pisana in collaborazione con le realtà del volontariato e del terzo settore. Si tratta di servizi che sono operativi per tutto l’anno ma che quest’estate sono stati ulteriormente rafforzati soprattutto in coincidenza con i periodi del grande caldo. Come quello di questi giorni: oggi e domani ancora temperature intorno ai 30 gradi, dice “Meteo Salute”, il portale collegato al progetto “Sorveglianza attiva” che consente di conoscere in anticipo i giorni considerati più a rischio dal punto di vista climatico e offre una serie di altri servizi particolarmente utili nei periodi estivi. Come, ad esempio, i consigli su come difendersi dalla calura estiva. Normali accorgimenti dettati anche dal buon senso, che è bene, però, avere sempre presenti. E quindi: evitare di uscire nelle ore più calde (ossia fra le 12 e le 17), bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, mangiare molta frutta e verdura, usare vestiti leggeri e dai colori chiari, tenere le finestre aperte soltanto la notte e fare bagni e docce frequenti con acqua tiepida.

I bollettini di “Meteo Salute” relativi alla Zona Pisana arrivano direttamente sui terminali della Pubblica Assistenza di Pisa. E da qui, soprattutto quando, come in questi giorni, si supera il livello di allerta sono inviati alle associazioni e le realtà del terzo settore impegnate nell’assistenza agli anziani, ai sindacati dei pensionati e tutti gli altri soggetti a vario titolo interessati.
A cominciare, ovviamente, da “Serena Informazioni”, il numero verde gratuito (800086540) promosso dalla Società della Salute della Zona Pisana e gestito dalla Uildm che consente di conoscere tutte le informazioni relative ai servizi ai servizi rivolti agli anziani della Zona Pisana: dal supporto domiciliare ai prelievi di sangue a casa, passando per l’assistenza infermieristica, il telesoccorso, i trasporti sanitari e sociali, le modalità di accesso alle strutture dedicate alla riabilitazione e alla socializzazione delle persone affette da demenza senile e Alzheimer e ai centri per la terza età maggiormente dedicati allo svago e all’intrattenimento (il numero verde è attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdi, dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 18). 

Intanto, almeno fino a che la colonnina di mercurio non tornerà al di sotto dei livelli di guardia, sono stati potenziati anche tutti i servizi di cura e assistenza domiciliare cui si accede rivolgendosi ai presidi distrettuali o ad uno dei quattro “Punto Insieme” della Zona Pisana: quelli dell’entroterra sono a Pisa, (in via Garibaldi 050.959859), Navacchio (via Tosco-Romagnola, 050.769189) e  Vecchiano (via della Rocca, 050.954759). Sul litorale, invece, il “Punto Insieme” è a Marina di Pisa (via Andò, 5; tel. 050.954682), aperto due volte alla settimana: il martedì pomeriggio dalle 15 alle 18 e il venerdi mattina dalle 9 alle 13.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo e anziani, è allarme: ci pensa la Società della Salute

PisaToday è in caricamento