Cronaca

Incile dell'Arno, in partenza i lavori: dal centro di Pisa al Porto di Livorno

Il costo complessivo dell'intervento è di 5 milioni di euro, interamente a carico della Società OLT Offshore LNG Toscana. Per il sindaco l'opera si ripercuoterà positivamente sulla nautica pisana e sul turismo

Si è conclusa la gara di appalto, con l’assegnazione del contratto alla società Forti S.p.A, per la prima fase dei lavori relativi alla costruzione del Canale Incile, il collegamento tra l’Arno e il Canale Navicelli atto a ripristinare la navigabilità dal centro di Pisa al porto di Livorno. Il progetto rientra nell’accordo sottoscritto tra la Società OLT Offshore LNG Toscana, la Provincia e il Comune di Pisa e avrà un costo complessivo di 5 milioni di euro, interamente a carico della Olt, la società proprietaria del terminal di gas off shore che nascerà al largo della costa pisana.

L'intervento prevede lavori di rimozione e trasporto a discarica delle acque piovane che si sono accumulate nel tratto esistente del canale, nonché la costruzione del tratto di Canale mancante e le opere complementari. Il progetto definitivo prevede anche la creazione di due Porte Vinciane della conca di navigazione che permetterà di mettere in comunicazione il canale dei Navicelli con l'Arno, tenendo conto delle differenti quote dei due corsi d'acqua, la realizzazione di un'opera di sbocco in Arno con le relative protezioni previste dalla Protezione Civile, la demolizione e ricostruzione di un ponte, la realizzazione della pista ciclabile e dell'area verde lungo il canale e la realizzazione di due rotatorie per rendere più scorrevole il tratto in quella zona della città.

“Entro la fine di maggio - ha dichiarato Peter Carolan, amministratore delegato di OLT Offshore LNG Toscana - avranno inizio le procedure di gara per l’assegnazione del contratto relativo all’esecuzione dei lavori per il completamento dell’infrastruttura e delle opere urbanistiche accessorie”.

Per il sindaco di Pisa Marco Filippeschi “la notizia che cominciano i lavori per aprire il collegamento fra l’Arno e i Navicelli è una notizia ottima per Porta a Mare e per l’intera città. I lavori, che saranno effettuati da una ditta pisana, cominciano, come avevamo stabilito, dalla bonifica ambientale. Si tratta di ridare vita e ossigeno ai Navicelli. Il collegamento con l’Arno, al termine dei lavori, è destinato a creare un importantissimo circuito delle acque e aumenterà le possibilità per la nautica pisana e per il turismo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incile dell'Arno, in partenza i lavori: dal centro di Pisa al Porto di Livorno

PisaToday è in caricamento