Pulizie negli uffici comunali: "Appalto insostenibile, internalizziamo il servizio"

La posizione di Diritti in Comune sulla gara di affidamento: "Diminuiscono stipendi e diritti delle lavoratrici"

"Il nuovo appalto determinerà una forte riduzione del numero delle ore e dei salari per le lavoratrici". E' la denuncia del gruppo consiliare di Diritti in Comune in merito alla gara di affidamento delle pulizie degli uffici comunali di Pisa. Un appalto che la forza politica definisce "insostenibile".

"Da mesi - scrive in una nota Diritti in Comune - giace in Consiglio Comunale una nostra interpellanza, con cui chiediamo chiarimenti sull’affidamento del servizio alla R.t.I Euro&Promos Fm S.p.A. e Miorelli Service Spa. Il nuovo appalto prevede infatti uno sconto medio totale ponderato del 23,42%, arrivando fino ad uno sconto del 99,9% sul costo orario per alcune attività integrative e straordinarie e dell'80% sulle attività aggiuntive. Lo stesso responsabile del procedimento, a fronte di ribassi così pesanti, nella relazione con cui si assegna la gara scrive: 'la ditta avrebbe comunque potuto fornire qualche spiegazione in merito alla sostenibilità dello sconto praticato rispetto al complesso dell'offerta economica presentata, in quanto lo stesso risulta particolarmente rilevante e non consente alcuna remunerazione per la ditta'".

Ribassi che secondo Diritti in Comune "sono difficilmente sostenibili, sia per la qualità del servizio, sia per i diritti dei lavoratori. L’amministrazione comunale deve, inoltre, spiegare perché e come ha dato il via libera ad un affidamento in cui il costo orario imputato è inferiore al costo delle stesse tabelle ministeriali. Già dal prossimo mese le lavoratrici potrebbero essere colpite da tagli di ore e di stipendio. Ci troviamo di fronte a un lavoro faticoso, con orari pesanti e basse retribuzioni: questo appalto peggiora ulteriormente queste condizioni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per noi - conclude Diritti in Comune - la prospettiva ideale è l’internalizzazione del personale che, da anni, svolge queste mansioni e che si configura, di fatto, come organico al Comune di Pisa contribuendo in maniera sostanziale alla sua funzionalità. Per affrontare e risolvere la questione, abbiamo chiesto che la Rsu e i sindacati vengano ascoltati prima possibile in quarta Commissione Consiliare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Covid era in discoteca: appello a mettersi in contatto con la Asl

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

  • Coronavirus, nuova misura del Governo: tampone obbligatorio per chi torna dall'estero

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento