Borse e occhiali 'tarocchi': smantellato un laboratorio del falso a Pontedera

Tra il materiale rinvenuto: macchinari da lavoro, 50 punzoni con note griffe, oltre 100 borse già pronte per la vendita e rotoli di carta speciale con i quali sarebbero stati impressi circa 60mila marchi sui prodotti

Vicinissimo al centro, in una tranquilla zona residenziale, tre cittadini di origine senegalese avevano organizzato un polo produttivo di borse, cinture ed altri accessori. Grazie ad uno speciale macchinario, ai punzoni e ad una quasi illimitata disponibilità di carta specifica erano in grado, su richiesta, di imprimere sui prodotti i marchi falsi destinati ai venditori abusivi di Pisa e del litorale toscano. Una catena di montaggio che lavorava senza interruzione, pronta per affrontare una produzione che rappresentava, fino ad oggi, il punto di riferimento di moltissimi venditori al dettaglio che si rifornivano presso quella abitazione.

Le attività di controllo economico del territorio, unitamente ad alcuni mirati servizi di appostamento, hanno permesso alle Fiamme Gialle di Pisa di intervenire e smantellare il laboratorio clandestino, individuandone i responsabili. I punzoni metallici in ottone sono stati rinvenuti, nel corso di una accurata perquisizione, dentro la cassetta di scarico del bagno, in una borsa di Dolce&Gabbana, ovviamente contraffatta. Sotto sequestro anche un’agenda rossa, nascosta sotto il letto, ricca di appunti con nomi, numeri e soprattutto ordini, che danno un’idea di quale fosse il giro d’affari. Tra i luoghi di consegna, Pisa, Tirrenia, Viareggio e Massa, ma anche località molto più lontane, come Alghero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta del il secondo laboratorio scoperto nelle ultime settimane dalle fiamme gialle pisane. Poco più di quindici giorni fa era stato individuato, vicino alla centralissima piazza dei Cavalieri del capoluogo, una fabbrica di occhiali falsi, circa 6000, e quasi 28.000 etichette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Coronavirus in Toscana: 17 nuovi casi, 2 a Pisa

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 10 nuovi casi: 3 in più nel pisano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento