rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca Centro Storico

Vestiti e frutta secca nel centro smistamento della merce rubata

Brillante operazione portata a termine dagli agenti della Polizia municipale che hanno rinvenuto merce sottratta da diversi negozi in un appartamento

Operazione degli agenti del Nucleo Centro Storico della Polizia Municipale, coordinati dall’Ispettore Gian Maria Pescatore che, nel pomeriggio di ieri, hanno battuto con successo la zona di Corso Italia in un servizio di contrasto ai reati predatori.

Seguendo alcuni soggetti noti per aver commesso reati inerenti gli stupefacenti, gli uomini in abiti civili si sono imbattuti in un uomo di nazionalità tunisina, ultimamente dedito al furto e alla ricettazione di merci delle più disparate tipologie sottratte negli esercizi del centro storico. L’uomo è stato sorpreso mentre incontrava un connazionale, un 20enne irregolare e pregiudicato, al quale consegnava curiosamente un completo di lenzuola matrimoniali, ancora nella confezione originale sigillata e con il codice seriale applicato, del valore di 170 euro.

Il ventenne è stato così bloccato e trovato ancora in possesso della merce, poi risultata rubata poco prima nel negozio Bassetti di Borgo Stretto. L’uomo era anche in possesso delle chiavi di un appartamento di via Kinzika de’ Sismondi, utilizzato evidentemente come base di smistamento per la merce ricettata. E infatti l’immediata perquisizione domiciliare ha dato l’esito scontato. Nell’alloggio sono stati trovati decine e decine di capi di abbigliamento recanti l’evidente effrazione dei dispositivi antitaccheggio, o, in molti casi, ancora la presenza dell’antitaccheggio stesso o dei cartellini con i marchi ed i prezzi di vendita.

Rinvenute anche decine di confezioni di prodotti alimentari (per maggior parte frutta secca) sottratti nei giorni precedenti dal supermercato Pam di via Pascoli. I capi di abbigliamento invece sono stati riconosciuti come rubati dal negozio H&M di Corso Italia e da altri diversi negozi.

Tutti i titolari dei negozi derubati hanno presentato querela, così il 20enne è stato fotosegnalato e denunciato per ricettazione e per porto abusivo di armi poiché trovato in possesso anche di un potente dispositivo Taser da 5000 volt il cui porto è vietato dalla legge.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vestiti e frutta secca nel centro smistamento della merce rubata

PisaToday è in caricamento