Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Santa Croce sull'Arno

Botti di Capodanno: appello dei sindaci del Cuoio al non uso, divieto a Volterra

I primi cittadini del Comprensorio e Vecchiano invitano la cittadinanza ad evitare i fuochi d'artificio, firmata invece a Volterra l'ordinanza di divieto

In vista dei festeggiamenti del 31 dicembre, continuano gli appelli ad un uso consapevole o ridotto dei tradizionali fuochi d'artificio. A promuovere una festa senza botti sono i sindaci di San Miniato, Castelfranco, Santa Croce e Montopoli: "Ci appelliamo al buon senso dei nostri cittadini: divertiamoci senza nuocere agli altri. Festeggiare senza utilizzare i botti di capodanno non vuol dire divertirsi di meno; significa semmai non recare danno e preoccupazione alle persone e agli amici a quattro zampe".

"Il territorio del Comprensorio del Cuoio - scrivono quindi Vittorio Gabbanini, Gabriele Toti, Giulia Deidda e Giovanni Capecchi - ha sempre manifestato un grande senso di civiltà e rispetto per gli altri, e ancora una volta vi chiediamo di dimostrarlo. Molti Comuni hanno scelto di imporre un'ordinanza per bloccare i botti, ma noi, come molte altre realtà, siamo convinti che invece di una legge, occorra semplicemente buon senso. L'ordinanza è una misura che in realtà possiamo applicare soltanto a parole, perché poi non disponiamo dei numeri necessari ad un controllo capillare del territorio. Proprio in virtù di questo, abbiamo congiuntamente deciso, insieme a molti altri Comuni, che nel Comprensorio non ci saranno ordinanze. L'unico metodo efficace è quello di rivolgersi direttamente alla sensibilità delle persone, soprattutto ai giovani, perché reprimere non vuol dire farsi rispettare".

Anche l'amministrazione comunale di Vecchiano partecipa alla campagna di sensibilizzazione contro i botti. Il sindaco Massimiliano Angori: "Ancora una volta puntiamo, non su un divieto, bensì su un'azione di sensibilizzazione della cittadinanza". "Nel 2017 - spiega l'assessore all'ambiente Mina Canarini - da un lato, si è registrata una positiva inversione di tendenza poiché si è verificata una diminuzione degli incidenti causati da botti e incendi in tutta Italia: nella prima notte del 2017 si sono contati infatti 184 feriti totali, a fronte dei 190 della prima notte del 2016. Tuttavia, non è concesso abbassare la guardia, dal momento che nel 2017, a fronte di questo dato generale incoraggiante, è comunque aumentato il numero dei feriti minori di 12 anni di età coinvolti in incidenti dovuti allo scoppio dei petardi. Inoltre, non bisogna dimenticare che ogni anno i Vigili del Fuoco sono chiamati ad effettuare molti interventi per recuperare cani e gatti terrorizzati che si sono rifugiati nei posti più impensabili. Questi animali domestici scappano da casa e vagano per le strade, con il serio rischio di causare incidenti".

Volterra, con il sindaco Marco Buselli, ha previsto un'ordinanza sia riguardo il divieto di botti che di consumo di bevande ed alcol in vetro. Secondo quanto previsto dall'atto a decorrere dalle ore 21 del 31 dicembre e fino alle ore 4 del 1 gennaio 2018 all'interno del centro storico di Volterra delimitato dalla ZTL è fatto divieto di vendita per asporto di qualsiasi tipo di prodotto in contenitori di vetro e lattine. E' inoltre vietata la somministrazione di qualsiasi tipo di prodotto in contenitori di vetro e lattine, salvo che il consumo nei contenitori avvenga esclusivamente all'interno dei locali, precisando che la somministrazione in tali contenitori sarà comunque vietata nelle pertinenze e nelle strutture esterne pertinenziali ancorché regolarmente autorizzate. E' fatto inoltre divieto di consumo, porto e trasporto di qualsiasi tipo di prodotto in contenitori di vetro e lattine nelle strade o piazze, pubbliche o aperte al pubblico. Infine il divieto di far uso di materiali esplodenti o fumogeni e in genere artifici contenenti miscele detonanti, esplodenti o fumogene ad eccezione dello spettacolo pirotecnico autorizzato dall'amministrazione comunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti di Capodanno: appello dei sindaci del Cuoio al non uso, divieto a Volterra

PisaToday è in caricamento