Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Scolmatore, scoperto approdo abusivo con 80 barche: due denunciati

Le Fiamme Gialle del reparto aeronavale di Livorno si sono trovate di fronte la costruzione composta da 5 pontili galleggianti. Presenti anche rifiuti e un casottino di legno utilizzato come ufficio. La presenza di queste costruzioni abusive può essere pericolosa

E’ stato scoperto e sequestrato dalla Guardia di Finanza di Livorno, tra la provincia livornese e quella pisana, un approdo abusivo lungo il canale dello Scolmatore, realizzato su un'area demaniale di 2.400 metri quadri, tramite 5 pontili galleggianti che ospitavano 80 natanti.
Due persone sono state denunciate per occupazione abusiva e alterazione di demanio idrico fluviale e abbandono di materiali. Infatti nell’area i finanzieri hanno rinvenuto anche rifiuti di varia natura e un casotto di legno utilizzato come ufficio.


L’installazione abusiva di approdi lungo lo Scolmatore è estremamente pericolosa poiché, in caso di piena dell’Arno, il canale può essere utilizzato per il deflusso delle acque. Pontili e altre costruzioni potrebbero così essere strappate dalla furia delle correnti e andare ad ostruire la foce del corso d’acqua a Calambrone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scolmatore, scoperto approdo abusivo con 80 barche: due denunciati

PisaToday è in caricamento