Cronaca

Università, approvato il Bilancio, Sinistra per soddisfatta: "Non c'è aumento delle tasse"

L'associazione aveva chiesto certezze sul mantenimento dell'attuale contribuzione studentesca, tuttavia il rischio è di arrivare in futuro anche a Pisa ad un aumento delle tasse a causa dei tagli dei finanziamenti statali

L’Università di Pisa ha approvato il suo bilancio annuale 2014 e il pluriennale 2014-2016. Soddisfazione è espressa dall'associazione studentesca Sinistra per. "Abbiamo chiesto e ottenuto delle certezze in primis sull’impegno a non aumentare la contribuzione studentesca, liberalizzata di fatto dalla spending review e che si sta progressivamente sostituendo, in quanto unica entrata certa, ai finanziamenti statali in diminuzione dal 2008 - affermano dal sindacato degli studenti - tuttavia, non possiamo non sottolineare che se l’Università di Pisa oggi può permettersi un Bilancio con investimenti in edilizia e personale è grazie ad un fondo, non infinito, da cui può attingere risorse; nel resto d’Italia molti Atenei un fondo come questo non ce l’hanno e oggi si trovano a dover aumentare la contribuzione studentesca o un bassissimo ricambio generazionale. Se non si invertirà questa rotta, se lo Stato non tornerà ad investire nell’Università Pubblica, anche l’Università di Pisa dovrà scegliere tra l’essere di massa o di qualità, prospettiva per noi inaccettabile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, approvato il Bilancio, Sinistra per soddisfatta: "Non c'è aumento delle tasse"

PisaToday è in caricamento