Argini dell'Arno e delfino, l'Anpana: "Aumentati i rifiuti lasciati da incivili"

L'associazione per la protezione degli animali monitorerà la situazione anche con pattuglie in borghese. Domenica mattina è prevista la pulizia delle spallette

Foto inviata da una lettrice alla nostra pagina Facebook

Un saluto al delfino, ma poi restano i rifiuti. Sono i volontari e gli operatori dell'Anpana Onlus di Pisa a testimoniare la rilevante maggiore presenza di rifiuti sull'argine dell'Arno proprio in prossimità dell'area dove da tempo staziona l'animale.

"I serrati controlli - si legge in una nota - sia in borghese che in pattuglia delle Guardie Ecozoofile, volti a monitorare anche il comportamento dei molti cittadini accorsi per la curiosità di ammirare da vicino il mammifero, hanno evidenziato un notevole aumento di rifiuti lasciati a terra da molti incivili proprio in quel tratto di fiume. Pertanto è stato deciso di procedere celermente con i volontari ed i soci operatori al fine di ripulire il piccolo tratto di spallette nei lati di Tramontana e Mezzogiorno, prima che parte dei rifiuti possa finire in acqua". L'appuntamento è fissato per la mattina di domenica 26 febbraio 2017.

"Riguardo invece al monitoraggio del comportamento dei cittadini nei riguardi del delfino - prosegue Anpana - l'atteggiamento generale è positivo e volto al rispetto del grande mammifero. E' stato rilevato solo qualche sporadico caso di soggetti che cercavano di disturbarlo lanciando del cibo (che il mammifero non mangia poiché non adatto alla sua alimentazione), o dei piccoli sassi per richiamarne l'attenzione, oppure ancora dei canoisti che imprudentemente vi si avvicinavano, senza rendersi conto delle conseguenze che potrebbero ingenerarsi".

Le Guardie Ecozoofile manterranno comunque "alto il livello di attenzione per scongiurare eventuali atteggiamenti, anche in buona fede, che potrebbero ledere la salute del mammifero, continuando a raccogliere anche le segnalazioni e le immagini che i presenti vorranno inviarci come già sta accadendo, al nostro indirizzo email ufficiale (segnalazioni.pisa@anpana.toscana.it) riguardo a tutto quello che potrebbe arrecare un potenziale pericolo per l'animale, come ad esempio imbarcazioni a motore in transito ravvicinato, passaggi di droni a bassa quota (ricordiamo che il mammifero salta fuori dall'acqua) o altre fattispecie ritenute in grado di metterne a rischio l’incolumità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Mascherine gratuite nelle edicole della provincia di Pisa: dove richiederle

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

  • Mascherine gratuite: parte la distribuzione in edicola 

Torna su
PisaToday è in caricamento